Presentata nella Sala “Quintieri” del Rendano la Festa del Cioccolato. Inaugurazione giovedì 24 ottobre su Corso Mazzini · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Presentata nella Sala “Quintieri” del Rendano la Festa del Cioccolato. Inaugurazione giovedì 24 ottobre su Corso Mazzini

COSENZA – Si appresta a diventare maggiorenne la Festa del Cioccolato che alla sua XVII edizione torna ancora una volta su Corso Mazzini, il salotto buono della città, da giovedì 24 ottobre a domenica 27 (il taglio del nastro è previsto proprio il 24, alle ore 18,00, sull’isola pedonale, all’incrocio tra Corso Mazzini e via Isonzo).
50 espositori provenienti da tutta Italia (Sicilia, Puglia, Basilicata, ma anche da Bergamo, Gorizia e Perugia) affiancheranno i maestri cioccolatieri calabresi per quattro giornate intense e ricchissime anche di novità, come confermato dal programma illustrato questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione tenutasi nella “Sala Quintieri” del Teatro “Rendano”. E se si sceglie un teatro di tradizione come il “Rendano” per il battesimo ufficiale della manifestazione, non ci si poteva non affidarsi alla musica. La conferenza stampa è stata, infatti, introdotta dalle note della celeberrima “Over the rainbow” eseguita al violino dal maestro Antonio De Paoli che ha intervallato gli interventi previsti con altre due delicate incursioni musicali, molto apprezzate.
Il programma e la filosofia dell’edizione 2019 sono state poi illustrati dall’Assessore alla crescita economica urbana e alle attività economiche e produttive del Comune di Cosenza Loredana Pastore e da Franco Rosa, Presidente provinciale della CNA.
Un tandem che ha suggellato l’accordo quinquennale sottoscritto tra il Comune di Cosenza e la CNA anche per le prossime edizioni.
“Quest’anno – ha detto l’Assessore Pastore – oltre al format che già conosciamo e che ha ormai riscosso grande successo (sono state circa 200 mila le presenze della passata edizione) abbiamo voluto, insieme agli organizzatori, avere un occhio di riguardo verso il sociale. Sono nostri partner da tempo – ha aggiunto Pastore – l’Associazione nazionale persone down (AIPD) e l’associazione “Gli altri siamo noi”. Ma quest’anno le abbiamo volute integrare nella Festa del cioccolato assegnando loro uno stand dove promuovere la loro associazione, ma soprattutto il loro lavoro. Negli stand i soci delle associazioni, insieme alle persone down, prepareranno deliziose praline ed altri dolci. I proventi della vendita di questi prodotti saranno tutti destinati a finanziare le attività delle due associazioni. Un modo per favorire l’inclusione sociale di soggetti affetti da sindrome di down attraverso l’inserimento nel mondo del lavoro. Un progetto, questo- ha spiegato ancora Loredana Pastore – che arriverà fino al Natale, coinvolgendoli in veri e propri laboratori di cucina con l’assistenza ed il coordinamento della “Macaroni Chef Academy”. Insomma, un aiuto concreto che soprattutto li abituerà ad acquisire autonomia”.
Tra i maestri cioccolatieri che parteciperanno alla XVII Festa del cioccolato di Cosenza – ha annunciato l’Assessore Pastore – ci sarà il gradito ritorno di un maestro cioccolatiere francese, del quartiere parigino di Montparnasse, che l’anno scorso ha fatto la sua prima esperienza in città e che, essendosi trovato molto bene, ha deciso di farvi ritorno.
“La Festa del Cioccolato – ha aggiunto il Presidente provinciale della CNA Franco Rosa è un appuntamento dolce non solo per la città, ma per l’intera regione. Siamo quasi maggiorenni e finalmente, dopo 17 anni, abbiamo sottoscritto un importante accordo quinquennale con il Comune di Cosenza. Siamo al fianco delle aziende e degli imprenditori che si mettono in gioco e che ogni anno si prefiggono la sfida di portare qualcosa di più e di nuovo. Quest’anno abbiamo l’apporto dell’Unione regionale Cuochi Calabria, con tanti show cooking affidati a chef non solo calabresi, ma anche del resto del Paese, e della CIA (Confederazione degli Agricoltori) che per la prima volta metterà a disposizione i suoi agrichef per l’esecuzione di piatti legati al territorio, ma che si sposano bene con il cioccolato”.
Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti anche Pino De Rose di Publiepa, coordinatore generale della Festa del cioccolato e il Presidente della Confederazione Agricoltori Calabria Nord, Luca Pignataro. Nel dettaglio del programma è poi entrato Carmelo Fabbricatore, Presidente dell’Unione regionale Cuochi Calabria.
Per Fabbricatore “il cioccolato resta l’ingrediente principe, mentre il suo molteplice impiego nella cucina (e la Festa di Cosenza lo utilizzerà nelle più diverse declinazioni) è molto spesso dovuto alle menti strategiche dei cuochi che riescono a fare degli abbinamenti particolari e a volte bizzarri che però riescono sempre a deliziare i palati”. Fabbricatore ha ricordato la presenza per l’occasione a Cosenza di un folto gruppo di chef calabresi, provenienti da quasi tutte le province della regione, dando inoltre l’annuncio di due eventi nell’evento: la celebrazione proprio a Cosenza, dopo 50 anni dalla sua costituzione, del consiglio nazionale della Federazione italiana Cuochi e la presenza, nel contesto della Festa, dello chef stellato Alessandro Circiello, volto noto delle reti RAI, Mediaset e Sky che sarà ospite della Festa del Cioccolato domenica 27 ottobre, alle ore 10,30, in Piazza Kennedy. Particolare curiosità susciterà l’esecuzione della ricetta da lui proposta: filetto di maialino nero, fave di cacao, cioccolato fondente ed estratto di verdure.
Provare per credere!

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità