Falsi contratti per fondi Ue, perquisizioni e sequestri nel reggino | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Falsi contratti per fondi Ue, perquisizioni e sequestri nel reggino

REGGIO CALABRIA – Attraverso false attestazioni in cui dichiaravano la proprietà, la concessione o l’affitto di superfici agricole si attribuivano i titoli necessari per ottenere l’erogazione da parte di Agea di risorse destinate all’agricoltura.

I carabinieri forestale del Nucleo Cites di Reggio Calabria, su disposizione della Procura di Reggio Calabria hanno eseguito sui territori della zona jonica reggina tra Melito Porto Salvo ed Africo, perquisizioni e sequestri nei confronti di imprenditori dei settori agricolo e zootecnico.
Nell’ambito dell’operazione sono stati apposti sigilli a conti correnti (bancari e postali), beni mobili e immobili, per 300 mila euro nei confronti di imprenditori agricoli e zootecnici. Gli imprenditori, mediante artifici e raggiri, sarebbero stati ammessi ad agevolazioni ed aiuti comunitari.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize