Catanzaro, provvidenziale intervento degli Agenti della Polizia di Stato che salvano un ragazzo che tenta suicidio | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Catanzaro, provvidenziale intervento degli Agenti della Polizia di Stato che salvano un ragazzo che tenta suicidio

CATANZARO – Nel pomeriggio di ieri, 1° maggio, una pattuglia della Polizia di Stato della Questura di Catanzaro, in servizio di vigilanza per il contrasto all’emergenza Covid 19, nel transitare in questa viale Isonzo, notava un gruppetto di persone sul ponte pedonale di via Santa Maria.
Raggiunto velocemente il luogo, gli Agenti vedevano due persone che, con grande difficoltà, cercavano di trattenere un ragazzo che aveva già scavalcato la ringhiera, con la palese intenzione di lanciarsi nel vuoto.
Immediatamente, i poliziotti si prodigavano per bloccare l’aspirante suicida, che cercava di divincolarsi da coloro che lo stavano sorreggendo, ancorandolo con una corda ad un pilone esterno del ponte con la parte inferiore del corpo, così impedendogli di portare a termine l’insano gesto.
Nel frattempo, sul posto, giungevano, in ausilio, altre “volanti”, inviate dalla Centrale Operativa della Questura, i cui operatori, con l’uso delle fasce di contenimento in velcro in dotazione, assicuravano ancora meglio il ragazzo al ponte.
Uno degli Agenti, a questo punto, sorretto dal cinturone della divisa da un collega, scavalcava la ringhiera in ferro e iniziava una mediazione per farlo desistere dal suo proposito; durante questa fase dell’intervento, i poliziotti, percepito un momento di stanchezza del ragazzo, con azione repentina e coordinata, lo afferravano saldamente e, sganciati gli ancoraggi, lo mettevano al sicuro, trascinandolo di forza nella parte interna del ponte.
Una volta tratto in sicurezza, l’aspirante suicida ha iniziato nuovamente a dimenarsi con forza per sottrarsi alla presa, ma, con l’aiuto anche dei primi soccorritori e con non poca fatica, gli operatori riuscivano a bloccarlo definitivamente, proteggendolo con qualche coperta e cuscino per evitare che si facesse male.
Quindi, il ragazzo veniva affidato a personale sanitario del “118”, nel frattempo giunto sul posto, che provvedeva a trasportarlo in ambulanza al Pronto Soccorso.
Nella mattinata odierna, il Questore della provincia di Catanzaro, Mario Finocchiaro, ha voluto personalmente congratularsi con gli Agenti operanti per il coraggio, la tempestività e l’umanità dimostrate nell’intervento, brillantemente portato a termine con grande professionalità.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize