Maresciallo ai domiciliari nel cosentino, aggredisce suo superiore alla notizia del trasferimento | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Maresciallo ai domiciliari nel cosentino, aggredisce suo superiore alla notizia del trasferimento

CAROLEI (COSENZA) – Il comandante della stazione carabinieri di Carolei Ivan Pucci è stato arrestato e posto ai domiciliari con l’accusa di avere aggredito il capitano Giuseppe Merola, suo superiore, comandante della Compagnia di Cosenza, provocandogli lesioni giudicate guaribili in 30 giorni.
Secondo quanto si è appreso, al maresciallo Pucci è stato comunicato ieri il trasferimento a Corigliano Rossano, ma una volta avuta la notizia il sottufficiale avrebbe chiuso a chiave la porta dell’ufficio di Merola gettando le chiavi dalla finestra, per poi aggredire il capitano con calci e pugni. I militari presenti in caserma sono intervenuti sfondando la porta e soccorrendo l’ufficiale. Per questo motivo l’accusa nei suoi confronti sarebbe di lesioni e sequestro di persona. Sulla vicenda vige il massimo riserbo.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize