Taglia alberi in terreno privato, un arresto nel vibonese · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Taglia alberi in terreno privato, un arresto nel vibonese

Nel corso della mattinata del 24 ottobre 2019, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno, nel corso di un preordinato servizio volto alla repressione dell’annosa problematica, tipica del territorio montano delle Serre Vibonesi, afferente i furti di legname e il consequenziale abbattimento di alberi non contrassegnati, traevano in arresto in flagranza di reato OPPEDISANO Domenico, cl. 51, originario di Gerocarne.

Già da alcuni mesi il proprietario di un terreno agricolo sito nella località “fornace” di quel Comune aveva denunciato furti di legna e danneggiamenti dei propri alberi senza riuscire, però, ad individuare mai i responsabili.

Da qui l’intensificazione dei controlli dei militari nella zona che, proprio nella mattinata del 24 ottobre, hanno individuato l’OPPEDISANO intento a tagliare, all’interno della proprietà privata, tronchi di alberi di castagno di circa 7 metri.

Il soggetto quindi, è stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato. Allo stesso tempo, è stato denunciato a piede libero, per lo stesso reato, O.F, cl.70, originario del luogo, in quanto non è stato colto in flagranza di reato di furto, ma è stato individuato quale ulteriore responsabile a seguito delle successive indagini.

Nella giornata di ieri si è svolto il processo per rito direttissimo che ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri ma, nel contempo, all’OPPEDISANO non è stata applicata alcuna misura cautelare.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità