Sorpreso a bruciare sterpaglie vicino statale 106, denunciato cittadino ghanese · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Sorpreso a bruciare sterpaglie vicino statale 106, denunciato cittadino ghanese

ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE) – Nella serata del 20 agosto u.s., personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà M. A., nato in Ghana, classe 1988, perché resosi responsabile del reato di incendio.

Nello specifico, nella serata del 20 agosto, a seguito di segnalazione alla S.O., personale della Squadra Volante interveniva sulla SS. 106, nei pressi della rotonda di accesso ad Isola di Capo Rizzuto, per la segnalazione di un cittadino straniero intento ad appiccare il fuoco a delle sterpaglie.

Sul posto veniva individuato il citato cittadino straniero che, nel frattempo, era stato già bloccato dai cittadini richiedenti e da un equipaggio della Polizia di Stato in servizio presso il C.D.A./C.A.R.A. “S. Anna” di Isola Capo Rizzuto.

I richiedenti riferivano che, nonostante i numerosissimi inviti a desistere dal compimento del gesto che, sicuramente avrebbe potuto creare pericoli, oltre che per lo stesso, anche per la circolazione stradale, questi continuava nella sua azione appiccando altri incendi ad altre sterpaglie presenti e, quindi, si adoperavano per chiamare il 113.

Sentito in merito ai fatti il reo dichiarava che, nella mattinata seguente, sarebbe dovuto presentarsi presso la Commissione Territoriale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato per effettuare la prevista audizione e che, nel cercare una sistemazione di fortuna per la notte, si era steso in mezzo alle sterpaglie presenti oltre il margine stradale e, sentendo freddo, aveva appiccato il fuoco per riscaldarsi.

In ragione della condotta tenuta dal predetto cittadino straniero lo stesso veniva deferito in stato di libertà per il reato di incendio.

Commenta

pubblicità