Corigliano Rossano, un arresto per furto di energia elettrica · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Corigliano Rossano, un arresto per furto di energia elettrica

CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA) – Nella tarda serata di ieri, personale della Polizia Anticrimine del Commissariato di Corigliano-Rossano, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Sett.le, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno della prostituzione, ha tratto in arresto in flagranza del reato di furto di energia elettrica C.M.A.M. di anni 25.

La donna veniva controllata sulla SS.106, altezza località Salice dell’area urbana di Corigliano, mentre teneva atteggiamenti indecorosi ed indecenti atti ad indurre alla domanda di prestazioni sessuali a pagamento.

Accompagnata presso la propria abitazione sita nella predetta area urbana, allo scopo di poter acquisire i documenti attestanti l’identità personale, il personale operante notava che, nonostante l’interruttore del contatore dell’energia elettrica fosse in stato di arresto,all’interno dell’abitazione la corrente veniva normalmente erogata.

Veniva, pertanto, richiesto sul posto l’intervento di personale dell’ENEL il quale, dopo i dovuti controlli  rilevava un allaccio abusivo alla rete di distribuzione ENEL.

Visti gli elementi di reità raccolti  C.M.A.M. veniva tratta in arresto in flagranza del reato sopra citato. Alla stessa veniva, altresì, applicato l’ordine di allontanamento ex art. 10 comma 1, in relazione all’art. 9 commi 1 e 2 D.L. n. 14/2017.

Nel corso dei servizi di cui sopra, infine, sono state identificate nr. 53 persone, controllati 29 veicoli ed effettuate nr. 4 perquisizioni personali e nr. 2 veicolari.

Commenta

pubblicità