Catanzaro, elude posto di blocco ma inseguito finisce in manette · Calabria Page LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Catanzaro, elude posto di blocco ma inseguito finisce in manette

CATANZARO – Nella tarda mattinata di ieri su Viale Isonzo l’uomo alla guida di un’autovettura, appena accortosi della presenza della Polizia, con un testa coda ha forzato il posto di controllo e si è allontanato ad elevata velocità.

Immediatamente gli Agenti del Commissariato di P.S di Catanzaro Lido si sono posti all’inseguimento, con l’ausilio di una Volante dell’U.P.G. S.P. prontamente intervenuta.

Il veicolo in fuga compiva delle pericolosissime manovre di sorpasso, ponendo a repentaglio anche l’incolumità di pedoni e di altri utenti della strada, tentando anche di speronare una delle auto della Polizia, il cui conducente riusciva ad evitare l’impatto solo grazie alla prontezza di riflessi e all’ abilità alla guida. L’inseguimento terminava all’interno del quartiere Corvo, dove il fuggitivo veniva intercettato e bloccato.

L’uomo, identificato in Cimino Vincenzo, guidava una Ford Mondeo che era stata rubata presso l’aeroporto di Lamezia Terme, nella notte del precedente 25 novembre.

Ricorrendo i presupposti di legge, i poliziotti hanno eseguito la perquisizione nel corso della quale sulla persona del Cimino è stata trovata una dose di sostanza stupefacente di tipo cocaina e, a bordo del mezzo, sono stati rinvenuti 87 pacchetti di sigarette di varie marche e vario materiale di tabaccheria, che da ulteriori accertamenti sono risultati essere provento di un furto consumato circa un’ora prima in una tabaccheria di San Pietro Apostolo.

Inoltre, nell’auto sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso, 3 scalda collo, su uno dei quali erano stati praticati più fori, a varie altezze, per l’utilizzo a mò di passamontagna – uno dei quali inequivocabilmente utilizzato per il furto presso la tabaccheria, secondo le descrizioni della vittima -, diverse paia di guanti e capi di abbigliamento usati, idonei a consentire al conducente di cambiarsi immediatamente gli indumenti.

Sia l’auto che i tabacchi, e la somma di euro 35, anch’essa provento di furto presso la tabaccheria, sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari. Il restante materiale è stato posto sotto sequestro.

Per la dose di cocaina rinvenuta sulla persona, il 31enne è stato segnalato alla competente Autorità Amministrativa.

Gli è stata, inoltre, contestata la violazione al Codice della Strada, in quanto il soggetto guidava il veicolo nonostante il Provvedimento di Revoca della Patente di guida, emesso dalla Prefettura nel marzo di quest’anno.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente Cimino Vincenzo è stato condotto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Commenta

loading...

pubblicità