Rompe braccialetto elettronico e si dà alla latitanza | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Rompe braccialetto elettronico e si dà alla latitanza

braccialetto_elettronico_1ACQUARO (VV) – Da due giorni si è reso irreperibile Francesco Maiolo, di 26 anni, di Acquaro, che ha spezzato il braccialetto elettronico che portava lasciando l’abitazione nella quale stava scontando i domiciliari in attesa della sentenza della Cassazione che ieri notte l’ha condannato a 2 anni e sei mesi di reclusione nell’ambito del processo “Luce nei boschi” contro i clan delle Preserre Vibonesi.

Agli arresti domiciliari per diversi reati, Maiolo aveva l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico come strumento di controllo.

(ANSA)

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize