Tre arresti per rapina aggravata, lesioni e sequestro di persona a scopo di estorsione | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Tre arresti per rapina aggravata, lesioni e sequestro di persona a scopo di estorsione

polizia24CATANZARO – Con il tempestivo e professionale intervento personale della Polizia di Stato, in meno di due ore, ha rintracciato e tratto in arresto tre persone per sequestro di persona a scopo estorsivo, lesioni e rapina aggravata, nei confronti di un connazionale.

L’operazione condotta dalla Squadra Volante, con il contributo degli Agenti del Posto di Polizia Ferroviaria, e della Polizia Scientifica, si è svolta nel pomeriggio di ieri nella stazione Ferroviaria di Catanzaro lido e nelle immediate vicinanze.

La stessa vittima aveva chiamato il 113 per chiedere soccorso, subito dopo essersi liberato dal sequestro, che, dal suo racconto, aveva subito per circa tre ore in una vecchia casa nei pressi della stazione, costretto da tre connazionali.

Il malcapitato giunto con un treno nella stazione di Lido, aveva incontrato un conoscente che lo aveva invitato a bere un bicchiere di liquore in una abitazione lì vicino.

Entrati nell’abitazione, la porta veniva serrata e iniziava il pestaggio al quale partecipavano altri due uomini già presenti nella casa, con la richiesta di soldi e sottraendo il telefonino. L’uomo più anziano dei tre, con un coltello, prima colpiva la vittima ferendogli una gamba e poi la scaraventava fuori dall’abitazione.

Acquisite le prime informazioni scattavano le ricerche e, in breve,due aggressori venivano rintracciati nella stessa Stazione, mentre il terzo nell’abitazione dove i fatti erano accaduti e, dove si rinveniva il telefonino cellulare sottratto alla vittima.

Un coltello macchiato di sangue rintracciato in una stanza sita all’interno dell’Area Magna Grecia, quale probabile arma usata nell’aggressione, che è stato posto sotto sequestro, unitamente alla scarpa destra intrisa di sangue, indossata dalla persona che aveva inferto con il coltello la vittima, ed altri riscontri, hanno determinato il fermo dei tre autori dei reati e il loro arresto, disposto dal P.M. di turno, per sequestro di persona a scopo estorsivo, lesioni e rapina aggravata.

In atto i tre, rispettivamente Ciobanu Zamfir, cl. 1962, Ciobanu Ionut Silviu, cl. 1991 e Muste Marcel Fanica, cl. 1981, nati in Romania, sono detenuti presso la Casa Circondariale di Catanzaro Siano a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Alla vittima, affidata alla cura del sanitari è stato diagnosticato “ferita d’arma bianca polpaccio sx, riferite percosse” con prognosi di dieci giorni.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize