Maltempo: in Calabria gravi danni a Comuni aree interne · Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Maltempo: in Calabria gravi danni a Comuni aree interne

PETRONA’ (CZ) – ”Il maltempo che si è abbattuto con inaudita intensità sulla Calabria nei giorni 19 e 20 novembre, ha provocato ingenti danni non solo alle infrastrutture interne ed esterne ai centri abitati, ma anche all’agricoltura ed agli uliveti in particolare. Ad essere soprattutto colpiti, sono stati i Comuni situati nelle aree interne.

In tali realta’, alle storiche arretratezze ed ai nuovi problemi causati dalla grave crisi economica, che ha investito l’intero Paese, vanno ad aggiungersi i danni provocati dagli eventi naturali. Le condizioni delle famiglie, molte delle quali rischiano sempre piu’ di precipitare nello stato di poverta’, si sono aggravate anche a causa del venir meno delle entrate certe derivanti dalla raccolta delle castagne”. Lo consideraziione e’ di Vincenzo Mazzei, Sindaco Petrona’ (Cz) e Presidente Ucem Calabria.

”La produzione di questo frutto, che ha rappresentato una risorsa importante per i paesi collinari calabresi, a causa del Cinipide galligeno importato dalla Cina, ha subito un vero e proprio tracollo, riducendosi di circa il 90%. Solo per fare un esempio a Petrona’, dove la produzione annua si aggirava intorno ai 20.000 quintali, che garantiva un’entrata di oltre Euro 2.000.000,00, quest’anno il raccolto e’ completamente mancato. Occorre, percio’, un intervento immediato delle Istituzioni. Oltre a chiedere la dichiarazione dello stato di calamita’ naturale per l’alluvione – dice Mazzei – che e’ necessaria per attivare finanziamenti statali e procedure semplificate, la Regione deve considerare come una vera e propria emergenza la questione del Cinipide e predisporre sia un piano immediato di interventi, sia reperire adeguate risorse finanziarie da corrispondere ai castanicoltori, che hanno subito un grave danno economico. Nei giorni scorsi avevamo chiesto al Presidente della Giunta Regionale ed all’Assessore alla Forestazione, di mettere a disposizione dei Comuni situati nelle aree interne i lavoratori forestali, per procedere alla pulizia delle strade e delle griglie di raccolta delle acque piovane, ma non e’ pervenuta alcuna risposta. Non si puo’ continuare a rimanere insensibili, ma muoversi rapidamente nella direzione da noi auspicata”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize