Cosenza, giochi al Museo dei Brettii e degli Enotri: imparare giocando, tra storia e creatività | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Cosenza, giochi al Museo dei Brettii e degli Enotri: imparare giocando, tra storia e creatività

COSENZA – Si prospetta un’estate divertente e alla scoperta del passato per i bimbi che parteciperanno alle attività proposte dalla Museion Srl., l’azienda che si occupa dei servizi esterni del Museo dei Brettii e degli Enotri. Le attività si svolgeranno – nel totale rispetto delle norme anti-covid vigenti – per tutto il mese di luglio, dal martedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 negli spazi del complesso di Sant’Agostino, tra le sale del Museo stesso e il chiostro all’aperto. Le attività sono rivolte a tutti i bambini dai 6 ai 10 anni, che certamente dopo la lunga chiusura hanno bisogno di svago e di aggregazione.

L’intento è quello di intrattenere i bambini con stimoli continui e diversi, perché si divertano e apprendano, perché è profondamente vero che giocando si impara. Disegno, pittura, giochi di squadra, giochi di società, letture, cineforum, lavoretti manuali e creativi, il tutto con un pizzico di archeologia e proprio nel centro storico della città, nel luogo in cui la sua storia più antica è custodita.

L’attività è compatibile con il “Bonus Baby Sitter” previsto dal Decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n. 34): un aiuto economico a cui le famiglie che ne hanno diritto possono accedere proprio per il pagamento di Baby Sitter e Centri Estivi per i figli.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize