Cosenza, "Le strade del rosato": la ripartenza, dopo il lockdown, passa anche dai percorsi del vino. A Donnici, sabato 27 giugno, fa tappa la quarta edizione del concorso enologico | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Cosenza, “Le strade del rosato”: la ripartenza, dopo il lockdown, passa anche dai percorsi del vino. A Donnici, sabato 27 giugno, fa tappa la quarta edizione del concorso enologico

Il vino rosato si dà appuntamento per sabato 27 giugno a Donnici e nel suo borgo antico, teatro abituale della Sagra dell’uva e del vino che lo scorso anno ha celebrato la sua XXIX edizione e che si appresta, nel prossimo autunno, se tutto andrà bene, a tagliare il traguardo dei 40 anni. E lo fa con “Le strade del rosato”, concorso giunto alla sua quarta edizione e promosso dall’ISF (International Sommelier Foundation), dall’Associazione culturale “Città Futura” e con il patrocinio del Comune di Cosenza e della Regione Calabria.

Con “Le strade del Rosato” l’ISF vuole richiamare l’attenzione sul periodo di crisi post Covid che non ha risparmiato le cantine ed i produttori di vino. La manifestazione sarà l’occasione per decretare il miglior vino rosato delle province di Cosenza, Potenza e Salerno e richiamerà ancora una volta l’attenzione della critica enogastronomica del Sud Italia. La manifestazione si svolgerà prevalentemente all’auditorium delle vigne “Alessandro Bozzo” di Donnici ed è la prima tappa di un progetto più complessivo che anche quest’estate percorrerà la Calabria, la Basilicata e la Campania, all’insegna del colore rosa, fino ad affiancare, nel mese di ottobre, il Giro ciclistico d’Italia. Un preludio a quello che diventerà poi un concorso nazionale dal titolo “Concorso dei vini rosati del Tirreno”, per il quale saranno selezionati tutti i produttori meritevoli delle regioni che si affacciano sul Mar Tirreno.
“Non poteva che essere Donnici – ha sottolineato l’Assessore al turismo e marketing territoriale di Palazzo dei Bruzi Rosaria Succurro – ad ospitare le strade del rosato, per la vocazione naturale del suo territorio al turismo enogastronomico o enoturismo, nelle sue diverse declinazioni, da quello sensoriale a quello emozionale. Siamo fortemente impegnati da tempo – ha aggiunto Succurro – nel tentativo di far affermare, anche fuori dei nostri confini, grazie alle enormi potenzialità del territorio, le migliori espressioni vinicole del Donnici per fare del borgo antico alle porte di Cosenza un vero e proprio borgo del gusto nel quale le eccellenze enogastronomiche che è in grado di esprimere possano trovare la loro immediata sublimazione”
Il programma de “Le strade del rosato” si presenta variamente articolato. Si parte alle ore 10,00 di sabato 27 giugno con alcune escursioni in vigna tra le cantine di Donnici. Si proseguirà nel pomeriggio, quando una giuria di esperti sommelier ed esperti dell’ISF, guidati dal Presidente nazionale Alberto Giannattasio e nella quale figura anche l’enologo e tecnologo alimentare Francesco Soleti, degusterà gli oltre 30 campioni di vini rosati selezionati dalla squadra dei sommelier della Calabria, diretta dal giornalista enogastronomico Tommaso Caporale. A seguire, la cerimonia di premiazione del concorso alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni. Attesi il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, la Presidente della giunta regionale Jole Santelli e l’Assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo. Sarà presente anche Pierluigi Aceti, Presidente del Movimento Turismo del vino della Calabria.
“Si tratta di un momento di riflessione e di supporto ai tanti produttori di vino che in questi mesi hanno sofferto tantissimo il dilagare del lockdown nel comparto della ricettività – ha dichiarato Tommaso Caporale. Vogliamo ripartire dal rosato, come emblema di una rinascita del settore. Il rosa come richiamo alla speranza in un contesto fortemente vocato alla viticoltura come Donnici, simbolo della Dop Terre di Cosenza e tra le più antiche denominazioni della Calabria. Lo facciamo nella serata dedicata ai borghi, quella della Notte Romantica, iniziativa dell’associazione “I Borghi più belli d’Italia”, di cui Cosenza fa parte, tra i pochissimi capoluoghi di provincia”. La Notte romantica sarà anche quella dei ristoratori. Sarà, infatti, possibile cenare con un menu fisso promozionale in abbinamento ai vini rosati. L’evento si svilupperà nel massimo rispetto delle regole di sicurezza e distanziamento come imposto dalle normative vigenti. Per partecipare alle escursioni in vigna e alla batteria di degustazione della giuria occorre prenotarsi al 393.6287001 o via mail all’indirizzo dodicialitro@gmail.com .

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize