Il Frecciarossa in Calabria specchietto per le allodole, domani il circolo M24A-ET manifesta a Reggio | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Il Frecciarossa in Calabria specchietto per le allodole, domani il circolo M24A-ET manifesta a Reggio

REGGIO CALABRIA – Il circolo M24A-ET di Reggio Calabria, per sabato 6 giugno 2020 alle ore 10 presso la Stazione Centrale di Reggio Calabria, ha organizzato la prima manifestazione, fatte salve le indicazioni ministeriali per l’emergenza Covid 19 in tema, a favore di una VERA alta velocità.

Come recita la locandina, quella pubblicizzata da Ferrovie dello Stato (dal 3 giungo l’Alta Velocità raggiunge il Sud) è un’altRa Velocità, mascherata dalla presenza dei Frecciarossa.

Infatti, a differenza della linea Milano-Roma-Salerno (linea ad Alta Capacità, infrastruttura capace di trasportare treni passeggeri e treni merci oltre 1.500 tonnellate ad oltre 300 km orari), la linea calabrese (ma anche lucana e campana fino a Salerno) è una linea tradizionale che, con opportuni lavori, può essere portata ad una velocità massima di 200 km orari.

La presenza dei Frecciarossa è soltanto uno specchietto per le allodole, poiché appunto, il risparmio di tempo da Salerno a Reggio Calabria è irrisorio, mentre è notevolmente aumentato il prezzo del biglietto, a fronte di un miglioramento sostanziale soltanto della comodità del mezzo di locomozione.

L’intenzione della manifestazione è quella, quindi, di sensibilizzare le istituzioni a far sì che presto anche la linea Reggio Calabria – Salerno sia effettivamente portata al livello dell’effettiva linea ad Alta Capacità (superamento dei 300 km orari) presente nel resto del Paese.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize