I cuochi cosentini a sostegno delle famiglie bisognose della provincia e degli ospedali di Cosenza e Paola | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

I cuochi cosentini a sostegno delle famiglie bisognose della provincia e degli ospedali di Cosenza e Paola

L’Associazione Provinciale Cuochi Cosentini, viste le drammatiche difficoltà che vivono molte famiglie in questo particolare periodo di COVID-19, ha organizzato una serie di attività benefiche a favore dei più bisognosi, impegnando gratuitamente i suoi aderenti con molte iniziative di solidarietà e beneficienza.

Un esempio da sottolineare è stato quello espresso sul Tirreno cosentino, nella delegazione APCC di Paola, coordinata dal Segretario dell’Unione Regionale Cuochi Calabria, chef Giovanni De Luca, che con la sua brigata ha preparato numerosissimi pasti, insieme a una raccolta fondi organizzata per la vendita di alcune preparazioni speciali (il tipico “mpiulato”) destinata a sostenere le attività mediche del reparto di oncologia dell’ospedale di Paola (CS), con l’acquisto di un monitor.

Dalla vendita dei prodotti ristorativi sono stati raccolti più di 1.000 euro.

Il periodo più intenso è stato certamente quello pasquale, quando sono stati serviti pasti a tutti gli operatori dell’ospedale, oltre che alla Polizia di Stato, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e la postazione della Protezione Civile per un totale di 30 pasti.

Inoltre, la delegazione di Paola ha promosso una raccolta fondi di 500 euro, ottenuti dalla vendita di un prodotto tipico, con cui si è potuto comprare 90 mascherine protettive, destinate agli operatori dell’ospedale di Paola, e 30 mascherine per la Polizia municipale.

La delegazione APCC di Cosenza, diretta dallo chef Ivan Carelli, con il contributo della sua brigata, per oltre un mese, senza mai fermarsi un giorno, ha preparato circa 200 pasti al giorno.

L’attività si è svolta nel ristorante di proprietà di Carelli che, con i propri dipendenti e in collaborazione con diverse associazioni (tra cui La terra di Piero), con la consegna rivolta ai bisognosi della città di Cosenza, per un totale di oltre 7.000 pasti.

Su iniziativa dello chef Francesco Spina, Tesoriere dell’APCC, è stata attivata attraverso la piattaforma GE-FUND-ME una raccolta fondi per una donazione all’ospedale di Cosenza di materiale sanitario.

Grazie alla generosità dei calabresi sono stati versati 1.000 euro sul conto corrente dell’Azienda Ospedaliera Provinciale di Cosenza.

Altrettanto importante la raccolta fondi promossa dalla delegazione dell’APCC “Riviera dei Cedri“, coordinata dallo chef Manuel De Luca, che ha effettuato una donazione per acquisti di generi alimentari di prima necessita a mezzo buoni spesa destinati ai bisognosi del territorio.

La raccolta fondi è stata effettuata con la collaborazione del Consorzio albergatori C.O.T. Diamante e Riviera dei Cedri, all’interno della manifestazione “Borsa della Solidarietà – mettiamo una mano sul cuore”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize