Abbandono indiscriminato di rifiuti nelle serre cosentine. Legambiente alza la voce e batte i pugni | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Abbandono indiscriminato di rifiuti nelle serre cosentine. Legambiente alza la voce e batte i pugni

 

Continua senza sosta, nonostante i divieti a spostarsi da casa senza una valida motivazione, l’abbandono indiscriminato dei rifiuti nei paesi delle Serre cosentine. La zona più colpita rimane la S.P 45 che collega i paesi di Mendicino e Cerisano a Fiumefreddo Bruzio.
Il circolo “Legambiente serre cosentine” ormai da anni si batte per questa causa, denunciando e scendendo anche in campo a rimuovere i rifiuti precedentemente abbandonati. Spesso questi signori rimangono del tutto nell’ignoto, ma è anche vero che, da quando le forze dell’ordine hanno installato le apparecchiature elettroniche mobili per consentire l’individuazione degli sporcaccioni, molti sono stati individuati e quindi sanzionati. Ma purtroppo ancora oggi bisogna assistere quotidianamente a questo macabro scenario.

Rifiuti di ogni genere abbandonati nei luoghi più impensabili che puntualmente vengono dati alle fiamme, sprigionando in questo modo, la diossina che non guarda in faccia nessuno. Se aumentano gli ecoreati vuol dire che bisogna alzare la guardia. Bisogna essere intransigenti contro chi inquina la natura, perché inquinando la natura fa del male a l’umanità intera. È quello che ci ricorda Papa Francesco nella sua Enciclica del 2015, quando dice che “è tutto strettamente connesso”. Anno di svolta il 2015 per l’ambiente e per l’Italia tutta, anche perché sono entrati a far parte del codice penale i reati contro l’ambiente, questo grazie a legambiente che da ventidueanni chiedeva a gran voce che la stessa venisse approvata in parlamento già dagli anni novanta.

Per inviare segnalazioni al segente indirizzo di posta elettronica: legambientecerisano@virgilio.it, oppure contattare il comune dove verranno ritrovati i rifiuti.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize