Ponte di Genova, fissata l'ultima campata. Operazione salutata dal suono delle sirene del cantiere e delle navi | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Ponte di Genova, fissata l’ultima campata. Operazione salutata dal suono delle sirene del cantiere e delle navi

Ultimato il varo della diciannovesima campata d’acciaio del nuovo viadotto di Genova: ora il tracciato del nuovo ponte è completato, è lungo 1067 metri. Sono state usate 17.500 tonnellate di acciaio. L’operazione è stata salutata dal suono delle sirene del cantiere e delle navi alla fonda e di alcune aziende. A nemmeno due anni dal crollo del Morandi, il 14 agosto 2018 (43 morti), Genova è ricucita. Oggi, come allora, piove.

“Lo Stato non ha mai abbandonato Genova. Lo abbiamo solennemente detto a poche ore dalla tragedia: ero già qui e abbiamo detto subito che Genova non sarebbe stata lasciata sola. Questa presenza è doverosa ma sono qui anche con grande piacere perché oggi suturiamo una ferita”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte a Genova alla cerimonia per la ricostruzione del ponte.

“Ci impegniamo al massimo perché tragedie del genere non abbiano più a ripetersi” ha detto Conte.

“Il ponte non è finito ma oggi celebriamo il ricongiungimento delle due parti della valle”. “Oggi questo nastro d’acciaio posso dire finalmente riunisce le due parti della valle di ponente e di levante. C’era un nastro prima che purtroppo li 14 agosto 2018 è venuto giù”: “Ci ricorderemo per sempre” delle 43 vittime. Lo ha detto il commissario per la ricostruzione del ponte e sindaco di Genova Marco Bucci mentre si sta concludendo il varo dell’ultimo impalcato del viadotto sul Polcevera.

Il ponte di Genova “credo sia anche il simbolo di un’Italia che ce la fa a ripartire”. Lo ha detto il commissario per l’emergenza e presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Credo che questo sia qualche cosa di più di un ponte. E’ utile a questo paese. E’ la dimostrazione che insieme possiamo fare tante cose”, “la dimostrazione che chi pensa che una cosa non sia possibile farebbe bene ad astenersi dal disturbare chi la sta facendo”.

Ci sarà la bandiera di San Giorgio, vessillo di Genova, sull’ultima campata del nuovo viadotto. La campata, 50 metri di lunghezza, è stata trasferita ieri nella rampa dove è stata ancorata agli strand jack che la porteranno in quota a circa 45 metri.

Fonte: Ansa

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize