Il gruppo iGreco versa 250mila euro di tasse: "Abbiamo preferito non far slittare adempimento marzo per sostenere liquidità Paese in emergenza" | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Il gruppo iGreco versa 250mila euro di tasse: “Abbiamo preferito non far slittare adempimento marzo per sostenere liquidità Paese in emergenza”

COSENZA – Potevamo far slittare l’appuntamento con il Fisco, il Governo lo consente. Ma abbiamo regolarmente versato la rata di marzo. Anche così, forse soprattutto così, si aiuta il Paese a rialzarsi. Il Governo offre in questo momento la possibilità a cittadini e imprese di rinviare il pagamento mensile delle tasse. Ma in una fase come questa abbiamo ritenuto che invece proprio la leva fiscale rappresenti ancor di più il modo migliore e più diretto per immettere liquidità nel Sistema Italia. Ed a metà marzo il gruppo iGreco ha regolarmente versato all’Erario 250mila euro, quota che rappresenta l’appuntamento che si ripete ogni mese per noi.
È quanto fa sapere ilGruppo iGreco, particolarmente attivo in queste ore drammatiche su più fronti nel campo sanitario ma anche a sostegno dell’economia di scala.
Non è una notizia per noi pagare regolarmente e mensilmente le tasse ma il nostro è un fatturato di tutto rispetto e la cifra versata, solo per quanto riguarda il mese di marzo, non è banale.
Avremmo potuto utilizzare diversamente la liquidità versata all’Erario dal momento che il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri lo consente. Nonostante tutto abbiamo preferito mantenere il rapporto di consueta fluidità e regolarità con il Fisco e per una duplice ragione.
Intanto perché lo slittamento del rateo, offerto dal Governo, non può essere considerato a prescindere un escamotage per rinviare l’appuntamento con le tasse. Se lo facessimo tutti a prescindere dalle reali condizioni aziendali il Paese si fermerebbe del tutto.
L’articolo 71 del Decreto è chiaro sul punto. Chi può, continui a pagare regolarmente le tasse – lo chiede il Presidente Conte. E poi, proprio per questa ragione, abbiamo ritenuto che immettere liquidità nel sistema fiscale equivalesse al modo migliore e più diretto per sostenere il Paese e il sistema sanitario nazionale, sotto attacco in queste ore. Occorre ricordare che proprio il Fisco regge la sanità, le tasse servono a sostenere medici, infermieri, operatori sanitari.
Ecco perché – conclude il gruppo iGreco – oggi per noi può anche diventare notizia aver versato 250mila euro di tasse solo per quanto riguarda il mese di marzo. Perché potevamo non farlo in questo momento. E perché al contrario vogliamo restare vicini e aggrappati al Paese che solo tutto insieme si può rialzare.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize