Morte del carabiniere Mario, gesti di affetto nelle caserme calabresi | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Morte del carabiniere Mario, gesti di affetto nelle caserme calabresi

VIBO VALENTIA – Una rosa consegnata ai militari della Stazione carabinieri di Filadelfia. E’ il gesto con cui Francesco Talarico, insieme al figlio, ha voluto omaggiare la memoria di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a coltellate l’altra notte in pieno centro a Roma.
L’uomo, insieme al figlio, è stato invitato al Comando provinciale dell’Arma. Stesso gesto si è verificato a Dinami, dove a presentarsi in caserma è stato un cittadino del posto, il quale, visibilmente commosso, ha consegnato un mazzo di rose bianche con allegato un bigliettino che recitava testualmente “La tragedia del vostro collega di Roma esige un gesto, sì piccolo, ma sincero di solidarietà. Grazie!”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize