E’ iniziata la stagione riproduttiva della Cicogna bianca in Calabria. La LIPU di Rende fa un primo positivo bilancio · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

E’ iniziata la stagione riproduttiva della Cicogna bianca in Calabria. La LIPU di Rende fa un primo positivo bilancio

RENDE (COSENZA) – Siamo nella fase centrale della migrazione primaverile e in questo periodo milioni di uccelli si spostano  dall’Africa, dove hanno passato l’inverno, verso il continente europeo. Rondini, usignoli, culbianchi, nibbi, pecchiaioli e tante altre specie ancora compiono una impresa straordinaria che da sempre ha attirato l’attenzione o lo stupore dell’uomo.

Anche la Cicogna bianca sta compiendo la sua lunga migrazione e in Calabria, tutte le coppie dell’anno precedente, sono già arrivate  ai loro siti riproduttivi. Ma quest’anno c’è una novità importante, il numero delle coppie nidificanti è aumentato in maniera rilevante, non 1-2 unità in più,  come solitamente avveniva ogni anno, ma ben 6 coppie in più rispetto al 2018.

A comunicarlo sono i volontari della Sezione Lipu di Rende che dal 2003, nell’ambito del progetto “Cicogna bianca Calabria”, seguono la nidificazione di questa specie nella nostra regione e del Gruppo Life Choose Nature che da due anni collabora al suddetto progetto.

Allo stato attuale sono 20 le coppie presenti nella Piana di Sibari, 7 nella Valle del Crati  e 1 nel Crotonese. Di particolare rilevanza sono le due nuove coppie arrivate quest’anno nella valle del Crati, di cui una nel comune di Montalto Uffugo e l’altra nel comune di Bisignano al confine dipochi metri con quello di Torano Castello. Entrambe hanno allungato e rafforzato l’areale riproduttivo che si estende per circa 20 km di lunghezza lungo l’asta fluviale del fiume Crati dal comune di Montalto Uffugo a sud a quello di Tarsia a Nord. E Montalto Uffugo, da quest’anno, si aggiunge agli altri 7 comuni calabresi nei quali nidifica questa importantissima specie. Non menoimportanti sono le 4 nuove coppie presenti nella piana di Sibari che hanno rafforzato la popolazione ed esteso l’areale riproduttivo verso ovest.

Tutti dati, questi, estremamente confortanti che fanno ben sperare per il futuro della specie in Calabria. Un ruolo determinate lo ha svolto il progetto Cicogna bianca portato avanti dalla Lipu di Rende  che, grazie all’Enel, in questi anni ha installato su pali e tralici elettrici, diverse piattaforme nido. Queste strutture sono riuscite  ad attirare le cicogne in Calabria e ne hanno favorito la nidificazione, tant’è che ad oggi su 28 coppie presenti, 26 si riproducono su piattaforme nido. Il progetto “Cicogna bianca Calabria” ha raggiunto un suo primo importante obiettivo, siamo nella direzione giusta sostengono ancora i naturalisti  della Lipu rendese, ma per i prossimi anni si dovrà ancora lavorare per rafforzare e incrementare la popolazione calabrese di Cicogna bianca.

Commenta

pubblicità