Cutro, un dipinto a quattro mani tra pittrice e migrante · Calabria Page CalabriaPage

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Cutro, un dipinto a quattro mani tra pittrice e migrante

CUTRO (CROTONE) – Due mondi diversi uniti dall’arte. Monica Arabia, pittrice cutrese, e Michel Diem, migrante senegalese ospite del Regional Hub centro di accoglienza per richiedenti asilo Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto, hanno realizzato uno dipinto a quattro mani, raffigurando un suggestivo tramonto, in un’esplosione di luce e colori. L’opera è stata realizzata nella sala consiliare del Comune di Cutro, in occasione della mostra di pittura allestita con le opere di entrambi gli artisti. “Non parliamo la stessa lingua – ha detto Monica Arabia – perché io non conosco il francese e Michel non parla italiano, ma siamo entrati in comunicazione attraverso la nostra arte. Si è instaurata tra noi una perfetta sintonia, ho imparato veramente molto e Michel è un grande artista”. Visibilmente emozionato è parso invece l’artista senegalese Michel Diem, che si è detto entusiasta, visto che per la prima volta ha avuto l’opportunità di esporre le proprie opere.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità