All’Unical presentazione del rapporto “Ecomafia 2018. Le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia” · Calabria Page LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

All’Unical presentazione del rapporto “Ecomafia 2018. Le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia”

ARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – Martedì 30 ottobre alle ore 10:30 nell’Aula Magna “B. Andreatta” dell’Università della Calabria sarà presentato, a cura di Legambiente, il rapporto “Ecomafia 2018. Le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia”.

Il rapporto verrà presentato alla presenza di Stefano Ciafani, presidente nazionale Legambiente, che concluderà l’incontro introdotto dal presidente regionale Francesco Falcone. Anna Parretta, del CeAG Calabria, relazionerà sul rapporto ecomafia, soffermandosi sulla situazione regionale.

Sono previsti i saluti istituzionali aperti dal Magnifico Rettore dell’Unical prof Crisci.

Intervengono durante l’incontro il Colonello Giorgio Maria Borrelli, Comandante Regionale Carabinieri Forestali; Domenico Tulino, presidente del Consiglio degli studenti Unical; il professore Mario Caterini, docente Diritto Penale UNICAL; il dott. Mario Spagnuolo, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza; il dott. Domenico Bevacqua, presidente Commissione Consiglio Regionale della Calabria “Ambiente e Territorio”.

Dopo la presentazione sarà consegnato il Premio Nazionale “Ambiente e Legalità” al Brigadiere Salvatore Salerno, Comandante Stazione Carabinieri Forestali di Cotronei. Sempre nella mattinata il Comando regionale dei Carabinieri farà consegna degli encomi al personale del Comando stesso.

Al convegno è stato riconosciuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza l’attribuzione di 3 crediti formativi per gli avvocati.

L’evento si svolge con il patrocinio dell’Università della Calabria e con la partecipazione del Consiglio degli studenti Unical.

Commenta

loading...

pubblicità