Trebisacce si candida ai Borghi più Belli d’Italia · Calabria Page LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Trebisacce si candida ai Borghi più Belli d’Italia

TREBISACCE (COSENZA) – Il Comune di Trebisacce, grazie all’iniziativa della delegata al Centro Storico Caterina De Giovanni e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Filippo Castrovillari, si candida ad entrare a far parte della prestigiosa organizzazione nazionale che raccoglie e unisce i Borghi più Belli d’Italia.

Il centro storico di Trebisacce, con le proprie architetture, ricche di un passato affascinante, sposa dunque l’iniziativa dell’ANCI, sorta dall’esigenza di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri italiani che sono spesso ingiustamente emarginati dai flussi dei visitatori e dei turisti. L’Assessore Castrovillari, che ha relazionato in merito nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale ha voluto sottolineare che “Il Centro Storico di Trebisacce è da sempre al centro di una precisa politica di questa amministrazione tesa alla valorizzazione, sia sotto il profilo della cura, sia sotto quello del turismo che dalla promozione economica, come testimoniamo ad esempio gli sgravi fiscali previsti per chi investe in attività nel Centro Storico, in atto già dal 2013.. Sono diverse le misure che messe in atto, i progetti realizzati e presentati, e questa iniziativa, che si innesta in un più ampio discorso di promozione del nostro territorio, va a testimoniare la massima attenzione verso quella parte del nostro passato che può e deve proiettarci verso un futuro in cui il Centro Storico di Trebisacce deve divenire crocevia turistico e imprenditoriale. E’ una bella sfida ma ci sentiamo di affrontarla, certi di riuscire a vincerla”.

Il sindaco Franco Mundo ha commentato “E’ un’altra scommessa per dare visibilità alla nostra città e permettere ai cittadini e ai turisti di usufruire di un grande patrimonio storico e culturale. Abbiamo già eliminato la tassazione dei tributi comunali per chi volesse avviare attività commerciali e artigianali all’interno del centro storico. Vogliamo avviare anche una sana competizione tra i cittadini per coinvolgerli nell’arricchire e abbellire ancora di più il nostro centro storico. L’inserimento legittimo del centro storico tra i Borghi più belli d’Italia potrebbe favorire ancora di più le nostre iniziative politiche”.

 

Commenta

loading...

pubblicità