Sottosegretario De Caro: "Valutare il Ponte sullo Stretto come infrastruttura ferroviaria" | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Sottosegretario De Caro: “Valutare il Ponte sullo Stretto come infrastruttura ferroviaria”

ponte_strettoIl governo è disposto a “valutare l’opportunità di una riconsiderazione del progetto del Ponte sullo Stretto come infrastruttura ferroviaria previa valutazione e analisi rigorosa del rapporto costi-benefici, quale possibile elemento di una strategia di riammagliatura del sistema infrastrutturale del mezzogiorno”. Lo afferma il sottosegretario alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro intervenendo in Aula alla Camera, in riferimento ad una mozione di Ap sulla Salerno-Reggio Calabria.

Per quanto riguarda il progetto del Ponte sullo Stretto, De Caro sottolinea al contempo come si tratti di un “intervento che non è presente nell’agenda del Governo e la cui complessità richiederebbe uno specifico approfondimento, che può tranquillamente essere rimandato ad altro momento”.

“L’ok del Governo alla nostra mozione sul progetto del Ponte sullo Stretto è un segnale positivo che si muove nella direzione giusta, ovvero quella di riconsiderare finalmente questa opera infrastrutturale come strategica per il Mezzogiorno. Si tratta di un primo passo ma è certamente un segnale di attenzione importante da parte del Governo verso il Sud ed il suo rilancio” lo dichiara Vincenzo Garofalo, deputato di Area Popolare e vicepresidente della Commissione Trasporti alla Camera. “E’ tempo che si torni a parlare del Ponte sullo Stretto, con un approccio nuovo e maggiormente costruttivo, senza demonizzazioni inutili e dannose. Il Ponte sullo Stretto è un’opera importante, necessaria ed utile per il Mezzogiorno e la sua crescita ed è per questo che Area Popolare andrà avanti con la sua proposta di legge al riguardo. Quello che chiediamo è che si vada avanti sul merito e non sul pregiudizio, sciogliendo ogni nodo possibile, costi ed impatto, ricordandoci però tutti che esiste uno studio ed un progetto che ha già affrontato e risolti tali nodi” conclude.

“Sul mio tavolo non c’è alcun dossier sul Ponte nello Stretto, se arriveranno proposte le valuteremo”. Così il ministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, giunto all’aeroporto di Palermo.

Non ci posso credere, dalle parti Palazzo Chigi vogliono continuare a gingillarsi con il ponte sullo #Stretto. Un’ opera inutile, dannosa, delirante. Un giorno un favore a Verdini e ai suoi seguaci, il giorno successivo un favore ad Alfano e ai suoi. Davvero un cambiar verso….”Lo scrive su Twitter Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta’.

“Immagino che non ci siano le condizioni per riprendere in mano questo progetto”. Lo ha detto il viceministro dell’Economia, Enrico Morando, a proposito della proposta di Ncd di riprendere il percorso per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. “Questo stop and go su interventi di questa dimensione e caratteristiche – ha aggiunto – non credo contribuisca a dare solidità alla prospettiva del Paese”. (ANSA).

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize