Meteo, arriva la "primavera di gennaio": weekend con temperature miti | Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Meteo, arriva la “primavera di gennaio”: weekend con temperature miti

primavera_gennaioTra oggi a venerdì l’Italia sarà lambita dall’alta pressione dell’Anticiclone delle Azzorre che però non riuscirà a occupare con decisione la nostra Penisola, lasciando così libera la strada al passaggio di una debole perturbazione che porterà un po’ di nuvole ma poche piogge, concentrate più che altro sulle regioni tirreniche; le temperature invece oscilleranno attorno a valori normali per il periodo, con deboli gelate mattutine al Nord e zone interne del Centrosud.

Nel fine settimana – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – ci attende la “Primavera di Gennaio”, ovvero un periodo di un paio di giorni (sabato e domenica) in cui il tempo sarà in prevalenza bello e caratterizzato da temperature tipiche di marzo/aprile: lungo i margini dell’alta pressione infatti risaliranno tiepide correnti meridionali capaci di far schizzare le temperature su valori di alcuni gradi al di sopra delle medie stagionali, con punte anche di 20 gradi specie nelle regioni centrali e Isole Maggiori. Già alla fine di domenica però sull’Italia faranno irruzione delle correnti molto fredde: le temperature torneranno bruscamente a calare, mentre al Sud e nelle regioni adriatiche tornerà a cadere la neve fino a quote molto basse.

 VENERDÌ NUVOLE ANCHE AL SUD E ISOLE
Giovedì fin al mattino nuvolosità variabile di tipo basso e stratificato su Val Padana centro-orientale, coste alto adriatico, Liguria centro orientale, regioni tirreniche Sardegna e ovest Sicilia. Altrove inizialmente ancora bel tempo con cielo sereno o poco nuvoloso. Nella seconda parte della giornata ancora nubi su Liguria, regioni tirreniche e alto adriatico. Nel resto dell’Italia velature in transito sulle regioni settentrionali. Al Nord nuvolosità più estesa e consistente in serata per il transito del primo di due fronti che lambiranno l’Italia nei prossimi giorni: nubi addossate sulle Alpi dove in serata non si esclude qualche fiocco di neve solo sulle zone di confine. Nella notte tendenza a rapido rasserenamento al Nordovest con l’ingresso di venti di Foehn. Venti di Maestrale in rinforzo su Mare di Sardegna e Canali delle Isole. In serata rinforzo del Libeccio su Mar Ligure e alta Toscana. Temperature senza grandi variazioni.

Venerdì transiterà un secondo fronte e il cielo sarà prevalentemente nuvoloso, salvo temporanee schiarite, al Sud e nelle Isole.

PRIMAVERA DI GENNAIO: TEMPERATURE ECCEZIONALI NEL WEEKEND
Da venerdì l’Anticiclone delle Azzorre vedrà un contributo sub-tropicale: arriverà dunque sull’Italia una massa d’aria eccezionalmente calda sia in quota che al suolo. L’impennata delle temperature si avvertirà nel fine settimana e tra sabato e domenica avremo valori termici tipici della primavera con picchi anche oltre 20°C. È possibile che alcuni record di gennaio vengano battuti. Il cuore di questa onda anomala di caldo sarà il Mediterraneo centrale e la zona più calda d’Europa sarà proprio l’Italia.

BEL TEMPO SABATO E DOMENICA. A INIZIO SETTIMANA NUOVO CALO TERMICO
Il fine settimana trascorrerà dunque all’insegna del tempo buono e prevalentemente soleggiato. Il dato rilevante sarà però quello delle temperature: il clima sarà decisamente primaverile con valori tipici di marzo, se non addirittura di aprile, in alcune zone. Sabato temperature elevate al Nord (in particolare il Piemonte) e Sardegna, domenica leggero calo sulle regioni settentrionali e valori alti ed eccezionalmente sopra la norma su regioni adriatiche e ioniche. Domenica transiterà un altro fronte perturbato sulle Alpi e sarà seguito da aria più fredda che si riversa sull’Italia tra domenica e lunedì. Le temperature caleranno così bruscamente e si attenuerà il caldo eccezionale del weekend. Cadrà anche la neve sulle Alpi orientali e sull’Appennino a quote relativamente basse.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize