Dal 2 dicembre parte processo civile telematico: Tribunale Reggio costretto a sospendere udienze · Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Dal 2 dicembre parte processo civile telematico: Tribunale Reggio costretto a sospendere udienze

REGGIO CALABRIA – Niente udienze civili al Tribunale di Reggio Calabria dal 2 dicembre al 23 dicembre prossimi. Il presidente del Tribunale, Luciano Gerardis si è trovato costretto a prendere atto del decreto della Direzione Generale dei Sistemi Informativo Automatizzati del 30.10.2013 con cui è stato disposta per il Tribunale di Reggio Calabria, a far data dal 2.12.2013, l’attivazione della trasmissione di documenti informatici del Processo Civile Telematico, che importerà un diverso modo di operare per tutti gli utenti.

Si legge nel decreto: “rilevate le gravi carenze attuali delle cancellerie civili (contenzioso, esecuzioni mobiliari e immobiliari, fallimentare) poiché risultano coperti soltanto 24 dei 34 posti previsti dalla pianta organica; poiché sono venuti a mancare, per pensionamento o trasferimento ad altri uffici, entrambi i direttori di cancelleria, quattro dei sei funzionari e tre dei dieci cancellieri addetti al settore; poiché alcuni dei dipendenti sono, anche da tempo, assenti per ragioni varie, quali permessi sindacali, malattie, infortuni; poiché assai difficoltoso appare il ricarico dei fascicoli provenienti dalla sede distaccata di Melito Porto Salvo, che sconta ritardi nell’informatizzazione delle iscrizioni. Considerato che, malgrado l’adozione di vari provvedimenti come l’applicazione a tempo parziale al settore civile di tutti i funzionari del settore amministrativo, si stanno verificando seri problemi, con accumulo di adempimenti arretrati ed impossibilita di far tempestivamente fronte alle esigenze dell’utenza, ritenuto pertanto che, allo scopo di assicurare il migliore avvio del Processo Civile Telematico e di assorbire l’arretrato evitando ulteriori e più gravi disfunzioni, appare necessario disporre la sospensione dal 2 al 22 dicembre 2013 delle udienze civili ordinarie, ad eccezione di quelle: a) presidenziali di comparizione dei coniugi nei procedimenti di separazione e di divorzio; b) della sezione lavoro; c) dei settori fallimentare e delle esecuzioni mobiliari ed immobiliari, eccettuati i giudizi oppositivi in cui non vi siano istanze cautelari o d’urgenza; d) relative a procedimenti anche ordinari in cui debbano essere trattate istanze d’urgenza, come ad esempio richieste cautelari e possessorie”.
Il testo integrale del decreto sul sito Foricalabresi.it http://www.foricalabresi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=745&catid=142&Itemid=578&lang=it 

Salvatore D’Elia

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize