Campo sportivo di Gioiosa Regione, Trematerra “Regione non ha sfrattato ne imposto vendite” · Calabria PageCalabria Page

Calabria Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

pubblicità AdSense

Campo sportivo di Gioiosa Regione, Trematerra “Regione non ha sfrattato ne imposto vendite”

“La richiesta di acquisto è partita dalla Don Milani, e che la Regione non ha mai minimamente pensato di imporre vendite e tantomeno sfratti di alcun tipo.”Così in una nota sul sito della Regione Calabria l’Assessore Regionale all’Agricoltura Michele Trematerra risponde alla campagna lanciata dalla Gazzetta dello Sport per raccogliere fondi per il Centro Sportivo di Gioiosa Ionica che, secondo il quotidiano sportivo, sarebbe a rischio in quanto la Regione pretende 185 mila euro per l’acquisto.

“A seguito di concessione regionale” – spiega l’assessore – “il terreno oggetto della presunta discordia, nel 1995 veniva affidato alla gestione della Don Milani, che realizzava una scuola calcio antimafia. Solo in seguito ad una esplicita richiesta di acquisto del terreno da parte dell’Associazione, l’Arssa, sulla base delle vigenti norme, ha stimato in 186 mila euro circa il valore dell’immobile. Detto valore è stato prontamente comunicato all’Associazione che per risposta, come da documenti esistenti, accettava il valore fissato per l’acquisto del bene per il tramite del suo Presidente. “
“La questione” – rimarca Trematerra – “riguarda una scuola di calcio di Gioiosa Ionica, gestita dall’Associazione Don Milani Onlus, salita agli onori di cronaca, perché la Regione Calabria, per il tramite dell’Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo (Arssa) avente titolo di possesso sui terreni, vorrebbe sfrattarne i ragazzini, instillando l’idea di una speculazione o, peggio ancora, di una inspiegabile ritorsione.”
“Se ve ne fosse ancora bisogno” – conclude l’esponente della giunta Scopelliti –”confermo la piena disponibilità a favore del progetto etico che la scuola calcio porta avanti, mai messa in dubbio, visto l’impegno sempre profuso da questa amministrazione a supporto delle iniziative pro-legalità”.

 

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

Pubblicità AdSense

pubblicità

pubblicità Viralize