Il Cosenza vince la finale dei play off e vola in serie B · Calabria Page LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Il Cosenza vince la finale dei play off e vola in serie B

Il Cosenza vince la finale dei play off contro la Robur Siena e torna in Serie B dopo una lunghissima assenza. Bruccini, Tutino e Baclet gli eroi di una vittoria firmata anche da Piero Braglia che in questo modo getta alle spalle le delusioni delle ultime due stagioni.

Parte meglio la Robur Siena nel primo tempo, con gli uomini di Magnani che sembrano padroni del campo nei primi 20 minuti senza tuttavia creare grandi problemi dalle parti di Saracco se si esclude un tiro senza pretese di Neglia dopo sei minuti di gioco. Il Cosenza agisce maggiormente di rimessa, ma nella prima parte di frazione è troppo frettoloso e poco preciso. Al 23° la prima fiammata calabrese con D’Orazio che va via sulla sinistra e si presenta in area impegnando Pane alla respinta, è il campanello d’allarme per la formazione toscana che da lì in avanti fatica a farsi vedere nella metà campo avversaria. Il Cosenza preme a lungo e al 35° trova la rete grazie all’inserimento di Mirko Bruccini bravo a seguire il compagno Tutino che, dopo aver approfittato di una leggerezza di Sbraga, entra in area e serve il compagno meglio piazzato che con un rasoterra batte Pane per il vantaggio rossoblù. La Robur soffre e non riesce a reagire rischiando nel finale anche di subire il secondo gol con Mungo che manda di un soffio a lato un pallone servitogli da Okereke al limite dell’area.

Pronti via nella ripresa il Cosenza raddoppia con un contropiede fulminante capitalizzato al meglio di Tutino che mette il pallone sotto la traversa e mette in discesa la gara anche perché in più di un’occasione, sempre su azione di ripartenza, i calabresi sfiorano il tris in più di un’occasione. La Robur però non molla e con il cuore e la grinta riesce a rimettere in piedi la sfida con Marotta che conquista e realizza il rigore che vale il 2-1 al 73°. Un gol che manda in tilt per qualche minuto la squadra di Braglia brava a non crollare e reagire nel finale quando Baclet, subentrato a Okereke a tre dalla fine firma il gol del 3-1 definitivo e fa partire la festa del Cosenza che ritrova un Serie B che mancava dalla stagione 2002-03. (Tuttoc)

Commenta

loading...

pubblicità