Domenica 30 ottobre, con la LIPU nel Parco Nazionale del Pollino · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Domenica 30 ottobre, con la LIPU nel Parco Nazionale del Pollino

Print Friendly, PDF & Email

monte-palanudaRENDE (CS) – Riceviamo, dal coordinatore regionale LIPU, Roberto Santopaolo sezione di Rende, e volentieri pubblichiamo, della escursione che si terrà in questa calda fine di ottobre. Dal Rifugio Conte Orlando ai Crivi di Mangiacaniglia e al Monte Palanuda nel Parco Nazionale del Pollino: è questo l’itinerario che viene proposto, domenica 30 ottobre 2016, dalla LIPU, Lega Italiana Protezione Uccelli.

 

Interessante escursione non particolarmente faticosa sulla Dorsale del Pellegrino, che consente di raggiungere uno dei paesaggi più identitari dell’Orsomarso: la veduta dell’alta valle del fiume Argentino.

La grande testata valliva è contornata da uno spettacolare semicerchio di monti dal profilo tormentato, ricchissimi di strapiombi (impressionanti i Crivi di Mangiacaniglia) e tutto il territorio è caratterizzato da una notevole distesa di boschi, la cui vegetazione predominante è costituita dal faggio associato a grandi agrifogli, acero napoletano, tasso, acero di lobelius, abete bianco, ontano napoletano, carpino, roverelle, pino nero e pino loricato.

Vi sopravvivono insieme tra gli altri, il capriolo, l’aquila reale, l’istrice, il lupo, il gufo reale e il columbro leopardino.

Partenza prevista alle ore 07:00 dallo svincolo A3 di Cosenza sud e alle 07:15 dallo svincolo A3 di Torano.

Dopo aver raggiunto lo svincolo Autostradale di Campotenese si prosegue in direzione della Riserva Naturale del Fiume Argentino e si attraversa in auto un tratto dell’altopiano di Campolongo di Mormanno, si prosegue fino al Pianoro di Falaschere dove è situato il Rifugio Conte Orlando, luogo in cui verranno lasciate le auto.

Immersi nella rigogliosa faggeta, in questo periodo dai tenui colori pastello tipici dei colori autunnali, si raggiungerà da prima gli spettacolari Crivi di Mangiacaniglia e successivamente la vetta del del Monte Palanuda dal quale è possibile ammirare un eccezionale panorama sull’intera  valle dell’Argentino e su tutto il versante occidentale del Parco del Pollino.

Per chi volesse partecipare si ricorda che la notte tra sabato 29 ottobre e domenica 30 ottobre, si lascerà l’ora legale, per tornare all’ora solare. Quindi lancette spostate all’indietro, sveglia più lieve e puntuali all’appuntamento.
Consigli utili:

Indossare un abbigliamento comodo che non impedisca i movimenti, vestirsi a strati e munirsi di una giacca a vento, una felpa e un cappellino per proteggersi dal sole, colazione al sacco.

Utilissimo un binocolo per le osservazioni. E’ gradita la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: Giorgio Berardi Tel. 324 7764516; Francesco Berardi Tel. 3317397431

Per info consultate la Sezione Provinciale LIPU Rende (CS) www.lipurende.it[email protected]

Redazione

loading...

pubblicità