Indiano chiude moglie in casa, arrestato. Donna si libera insieme a figlio minore e si rifugia da carabinieri · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Indiano chiude moglie in casa, arrestato. Donna si libera insieme a figlio minore e si rifugia da carabinieri

Print Friendly, PDF & Email

carabinieri-arresto1[1]GIOIOSA JONICA (REGGIO CALABRIA) – Un cittadino indiano di 32 anni é stato arrestato dai carabinieri a Gioiosa Jonica con l’accusa di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.

L’uomo, dallo scorso mese di agosto, secondo l’accusa, aveva preso l’abitudine di chiudere la moglie in casa insieme al figlio minorenne.

La donna é riuscita però nottetempo a liberarsi, dopo avere forzato la porta d’ingresso, ed a lasciare la casa insieme al figlio rifugiandosi nella caserma dei carabinieri, dove ha presentato una formale denuncia contro il marito riferendo delle continue aggressioni e vessazioni subite ad opera del coniuge.

Il comportamento dell’uomo nei confronti della moglie sarebbe da collegare ad una relazione extraconiugale che l’indiano aveva avviato da tempo con una donna del luogo.

L’arresto é stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Locri su richiesta della Procura della Repubblica.

loading...

pubblicità