Maltempo a Rossano, macchina comunale ha funzionato. Critiche tardive ingiuste ed ingiustificate · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Maltempo a Rossano, macchina comunale ha funzionato. Critiche tardive ingiuste ed ingiustificate

Print Friendly, PDF & Email

ROSSANO (COSENZA) – Purtroppo, per alcuni, la campagna elettorale sembra non esser mai finita. E, quindi, sul maltempo e per la nevicata dei giorni scorsi si è preferito ingigantire strumentalmente, con critiche tardive, ingiuste ed ingiustificate, un problema modesto, col solo e solito obiettivo di ricercare una inutile ed effimera visibilità. La macchina comunale, in particolare lo staff dell’ufficio manutenzione insieme alle ditte incaricate, ha lavorato giorno e notte per evitare che si verificassero disagi importanti alla Città, che infatti non ci sono stati, dimostrando grande senso di responsabilità, disponibilità e professionalità.

È quanto dichiara il Sindaco Stefano Mascaro respingendo – afferma – le diverse accuse stonate, poco eleganti, destinate con toni poco corretti e confusione di ruoli all’indirizzo dell’Esecutivo e degli uffici.

Se c’è una barzelletta ridicola che abbiamo sì evitato – va avanti – è stata proprio quella di chiudere le scuole per freddo, nonostante sia la Protezione Civile regionale che la Prefettura, con le quali l’Amministrazione Comunale è stata in constante contatto, non abbiano mai indicato emergenze tali da giustificare scelte di questo tipo. Né abbiamo ricevuto dai diversi istituti cittadini segnalazioni, che erano di loro competenza, relative a problemi specifici tali da rendere opportuna ordinanze di chiusura ad hoc di un plesso piuttosto che di un altro. Abbiamo soltanto valutato di sospendere per due giorni il servizio degli scuolabus, per le sole zone alte delle contrade, il Centro Storico e le aree interne alla luce delle oggettive condizioni di vetustà degli attuali mezzi a disposizione dell’ente, tali da non garantire la necessaria sicurezza sulle strade e per la sostituzione dei quali, comunque, la Giunta ha deliberato già nelle scorse settimane l’acquisto di nuove macchine.

Per formazione personale, culturale e politica – continua il Sindaco – non mostro il petto. Non l’ho mai fatto. E non lo farò. Tanto meno ciò che accaduto in questa occasione, nella quale abbiamo continuato a preferire il dialogo ed il confronto con tutti.

Senza nascondermi dietro la più comoda e facile scelta di una chiusura generalizzata delle scuole per freddo senza distinzioni di zona, al pari di altri colleghi in Calabria ed anche al Centro-Nord dove scuole ed uffici pubblici sono rimasti aperti ho deciso sulla sola base di criteri di ragionevolezza e di buon senso, confortato ovviamente dalle previsioni meteo. E l’ho fatto – precisa – con la massima apertura e disponibilità ad accogliere eventuali suggerimenti, osservazioni e proposte che, rispetto ai disagi limitati realmente registratisi e affrontati, non sono tuttavia mai arrivati. Tantomeno da parte di chi, male interpretando ed anzi confondendo ruoli scolastici e politici e forse credendosi ancora in campagna elettorale, preferisce polemizzare ex post sul nulla, dimenticando però di esser stata sempre accolta in Comune, tanto dal sottoscritto quanto dall’assessore alla pubblica istruzione Angela Stella rispetto a tutte le istanze ed esigenze sistematicamente rappresentate.

Non c’era e non c’è, quindi, alcuno scandalo per non aver chiuso le scuole in presenza di disagi limitati, alcuni dei quali relativi a disfunzioni strutturali di istituti sui quali, tra l’altro, quest’Amministrazione Comunale, registrando la gratitudine e la collaborazione delle famiglie dei genitori, è intervenuta risolvendo problemi ereditati da anni e mai affrontati prima; tanto, dopo aver anticipato di un giorno la riaccensione degli impianti di riscaldamento al rientro delle vacanze natalizie e tenendoli accesi 24H nelle giornate di picco del freddo.

Coerentemente al metodo ed allo spirito di collaborazione e di apertura che ha contraddistinto questo Esecutivo sin dall’avvio dell’anno scolastico, quando per la prima volta Sindaco e assessore si sono recati in tutti gli istituti per incontrare dirigenti e insegnanti, in questi giorni di abbassamento delle temperature e di neve – conclude Mascaro – ho nuovamente incontrato tutti i dirigenti recandomi direttamente in tutti i plessi, insieme ai responsabili dell’ufficio manutenzione per verificare sul posto eventuali disagi gravi che fortunatamente per tutti non si sono verificati.

loading...

pubblicità