Dimissioni di Gentile. Per “Libero” è stato necessario l’intervento di Alfano · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Dimissioni di Gentile. Per “Libero” è stato necessario l’intervento di Alfano

alfanoPressing di Alfano dopo colloquio con Renzi. Questo il retroscena che, secondo il sito del quotidiano “Libero”, avrebbe portato ieri alle dimissioni da sottosegretario di Tonino Gentile, non indagato ma che avrebbe fatto pressioni per non far uscire il quotidano “L’ora della Calabria” nel giorno in cui riportava la notizia di un’indagine a carico del figlio.Secondo il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, dopo la telefonata di Quagliariello e il niet di Gentile “è stata necessaria una seconda telefonata, questa volta di Angelino Alfano, per convincerlo che la poltrona su cui voleva rimanere seduto era diventata bollente. “Lascio per il bene dell’Italia”, ha annunciato poi Gentile. Cosa gli abbia detto Alfano non si sa, di certo c’è che il ministro dell’Interno poco prima di alzare il telefono e dettare la linea al sottosegretario calabrese, aveva avuto un colloquio con Matteo Renzi. Il premier da parte sua ha preferito non mettere il cappello su questo successo che ha consentito al suo governo di far fuori in meno di 48 ore un personaggio scomodo e chiacchierato come Gentile che era riuscito a tirarsi addosso le critiche di un asse trasversale che andava da Forza Italia a Sel, dal Pd al Movimento Cinque Stelle.”

 

Commenta

loading...

pubblicità