Unione Mediterranea: da Botricello un impulso per la causa del Sud Italia in Europa · Calabria Page LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Unione Mediterranea: da Botricello un impulso per la causa del Sud Italia in Europa

Nei due giorni del 23 e 24 novembre 2013 si è festeggiato a Botricello il primo compleanno di Unione Mediterranea, con la partecipazione del suo vertice, di suoi sostenitori e di invitati tesi a qualificare, coi propri interventi, le tematiche sul progressivo stato di degrado in cui versa da 153 anni il Sud Italia.

Argomentazioni circa un’attesa rivalsa del meridionalismo e sulle limitazioni che scaturiscono dalla politica nazionale, hanno interessato diversi intervenuti tra cui Pino Aprile che ha presentato il suo nuovo libro “Il Sud puzza: storia di vergogna e di orgoglio”. Un acceso dibattito storico è seguito alla proiezione del film “Li chiamarono Briganti”, con la presenza dello storico Vincenzo Gulì, che ha chiarito con le sue ricerche di archivio il valore ed il vero significato del fenomeno del brigantaggio meridionale, volutamente denigrato dagli storici risorgimentali, e del Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Lamezia Terme Luigi Maffia che si è soffermato sulla incostituzionalità della Legge Pica. Ha fatto gli onori di casa Salvatore Procopio, Assessore all’Ecologia e Cultura del Comune di Botricello, mentre Franco Falbo, Alessandro Malerba e Roberto Longo hanno moderato i dibattiti.

Ma è stato l’aspetto politico che ha toccato le vette più alte della due giorni, con il sindaco di Riace Mimmo Lucano che ha evidenziato la piaga calabrese dell’emigrazione e di come egli, nel fare opera di accoglienza verso gli immigrati, abbia ripopolato la propria cittadina, creando ricchezza, anche culturale, da ciò che altrove è considerato un problema. La proiezione del cortometraggio “Il volo” di Wim Wenders ha emozionato il pubblico presente che ha applaudito in piedi all’opera del sindaco di Riace. Altra ovazione l’ha ricevuta l’avv. Francesco Tassone del Movimento Meridionale, che ha commosso i presenti con la dolcezza e ricchezza delle sue parole incitanti alla lotta per la causa comune meridionale. Infine da Botricello è partita la petizione per l’Europa di Unione Mediterranea, presentata dal segretario di Unione Mediterranea Marco Esposito, che vedrà la sua applicazione pratica nella raccolta delle firme necessarie per la presentazione di una lista, insieme a tutte le associazioni e movimenti meridionali che aderiranno all’iniziativa, per le elezioni europee del maggio 2014.

 

Commenta

loading...

pubblicità