Undicesimo anno consecutivo con stand autonomo per Falco Editore al Salone del Libro di Torino · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Undicesimo anno consecutivo con stand autonomo per Falco Editore al Salone del Libro di Torino

Print Friendly, PDF & Email

michele_falcoCOSENZA – La casa editrice Falco sarà presente per l’undicesimo anno consecutivo, con stand autonomo, nella élite della cultura moderna per eccellenza: il Salone del Libro di Torino. Il luogo dove bellezza e narrazione si incontrano dando vita a un’esperienza intellettuale che va ben oltre il semplice gesto della lettura.

Falco Editore ha deciso di affrontare la sfida della crescita culturale attraverso la passione e le idee, e nella città di Cavour, Einaudi, Gobetti, Gozzano, Pavese, Baricco, si immergerà nell’atmosfera del Salone delle Visioni, com’è stato definito quest’anno, con le migliori opere del proprio catalogo. Il Salone del libro si terrà dal 12 al 16 maggio al Lingotto Fiere. Falco Editore sarà al Padiglione 2 – Stand G126 – H125.

Romanzi
Tra le nuove uscite, il romanzo dell’ex direttore del La Nazione e caporedattore del Corriere della Sera, Roberto Gelmini, intitolato La vita opaca, un affresco sul mondo del giornalismo visto da dentro. Il Filo Mancante di Carmine Macchione rievoca atmosfere risorgimentali, mentre Scritto nell’acqua di Nuccia Benvenuto racconta una Roma poetica all’ombra di Keats. La meravigliosa gioventù di Antonello D’Attoma narra di amori che si perdono nel tempo; mentre ComeTe, primo romanzo del giornalista Carlo Minervini, racconta il viaggio di un collezionista di luoghi alla ricerca della salvezza. Il cacciatore di meduse di Ruggero Pegna narra invece la vicenda di un bimbo somalo sfuggito agli orrori della guerra e approdato in Italia. Lo struggente Trecento secondi, dell’autrice ternana Patrizia Fortunati, è un omaggio ai padri separati e alla loro vita, mentre il memoir Fuori dalla nebbia. Due vite all’ombra di Giovannino Guareschi, scritto a quattro mani da Giancarla Minuti Guareschi e Concetta Cirigliano Perna, racconta una vicenda poco nota del grande autore di Don Camillo e Peppone. Sei un mito di Stefania Zanda evoca narrazioni mitologiche, mentre Kadamou, di Antonio Bruscoli, racconta l’Africa nera ai tempi dell’Isis.

Thriller
Fresco di stampa, La valle del Castigo è un bellissimo noir “catartico” scritto dallo psicoterapeuta Paolo De Pasquali, mentre Il sangue del Siam è il secondo romanzo di Giuseppe Benvenuto. Tra i migliori thriller dell’anno, il mozzafiato Silenzi di Porpora, scritto dal Maggiore dei RIS di Messina Carlo Romano

Saggistica
Alda Merini e Michele Pierri, un amore tra poeti di Tony di Corcia è un meraviglioso affresco sulla poetessa dei Navigli; Maleducati. Distruggere la scuola pubblica e vivere felici di Vito Piazza è un racconto della buona scuola (ma anche di quella cattiva) visto da dentro. Ogm. Ogni giorno mangiamo Cibo 2.0 è un dialogo sull’alimentazione moderna, scritto da Federico Baglioni e Marco Furio Ferrario; mentre Al servizio dell’(in)giustizia italiana del giudice Barbara Cerminara è un viaggio nel mondo giudiziario del nostro Paese.

La psicoterapeuta Isabella D’Attoma propone invece lo studio sui malesseri giovanili Mia madre non mi ama, mentre Viviamo in positivo col pensiero felice di Costantino Mazzanobile è un inno alla gioia in questi tempi oscuri. Il grande inferno bianco, del dottor Giuseppe Perrotta, è un ricordo epistolare della grande campagna di Russia.

Inchieste
Morbi et Orbi. Pedofilia, omosessualità e fede nella Chiesa di oggi di Marco Angilletti è un coraggioso viaggio in alcune torbide realtà che inquinano la Chiesa moderna. Il coraggio di dire no è un libro interamente dedicato da Paolo De Chiara alla sfortunata Lea Garofalo, mentre Difendersi dalle banche. Vademecum per risparmiatori e investitori, scritto sotto lo pseudonimo di Giovanni Iban da un dirigente di banca nazionale è una guida per il consumatore contro lo strapotere delle banche; Scintilla AT20. Il buio dell’Aids e la scoperta di Arnaldo Caruso, della giornalista Rosalba Baldino, racconta la straordinaria scoperta e la speranza per i malati di Aids. In tema di mafia, Onore e dignitudine di Ludovica Ioppolo e Sabrina Garofalo è un viaggio nel mondo femminile legato gli ambienti mafiosi, mentre L’antimafia dei fatti è l’esperienza di Angela Napoli contro la criminalità. Quando l’università fa anche antimafia, infine, è una rassegna di lezioni di Orfeo Notaristefano presso l’ateneo di Chieti-Pescara.

Letteratura per ragazzi
Eustachio Naumann, le montagne camminano è il richiestissimo nuovo libro di Assunta Morrone, che racconta le vicende di un giovane falco grillaio. Alastò, storia di un cardellino è invece il nuovo libro di Grazia Fasanella. Àntica. Mi sveglio nella luce è l’atteso sequel del vendutissimo Àntica, di Agostino Massimo Mano, che tanto successo ha riscosso soprattutto tra i più giovani.

«È per noi un grande orgoglio – ha dichiarato l’editore Michele Falco – essere presenti nella massima manifestazione culturale italiana da undici anni e con stand autonomo. Crediamo fortemente che la crescita della nostra realtà passi soprattutto per la diffusione della cultura: ed è questa la sfida a cui puntiamo».

loading...

pubblicità