Il lungometraggio sarà girato a Morano , Castrovillari, ai laghi di Sibari e a Roma · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Il lungometraggio sarà girato a Morano , Castrovillari, ai laghi di Sibari e a Roma

Print Friendly, PDF & Email

MORANO CALABRO (CS) – Continuano i casting del film “Romanzo Calabrese. I figli di zi Nicola” del regista calabrese Renato Pagliuso. Presso il centro studi naturalistici “Il Nibbio”, in vico Annunziata 11 a Morano Calabro. SABATO 9 AGOSTO ORE 10,00

Si tratta di un lungometraggio, che sarà girato in red one 4K, in formato 16:9  (sedici noni) nel mese di settembre a Morano Calabro, Castrovillari, ai laghi di Sibari, in una nota cantina Calabrese e a Roma. Compongono il cast di questa nuova produzione indipendente di Renato Pagliuso: Robert Woods. Chiara Conti, Marco Silani, Paolo Mauro, Cinzia Carrea, Pino Torcasio, Gennaro Duccilli. Woods, attore americano di fama internazionale, che ha girato numerosi film western in Italia negli anni 70, con attori del calibro di Henry Fonda e Telly Savalas, torna in Italia dopo circa 20 anni.

Il film racconta la storia di un anziano proiezionista che dopo essere stato calunniato per abuso sessuale, muore con la pena di non aver potuto dimostrare la sua innocenza alla sua unica figlia…..

“La Calabria rappresenta le mie radici. La amo e la odio allo stesso tempo. Troppe volte ho tentato di andarmene via, ma non ho avuto il coraggio di farlo. Restare vuol dire lottare e rassegnarsi allo stesso tempo, vedere orrori e ricchezze. E proprio queste ricchezze               -ha dichiarato il regista e sceneggiatore Renato Pagliuso- voglio raccontare con la macchina da presa. Una Calabria fatta di tradizioni, amicizia amore e contraddizioni”.

L’arrivo di Robert Woods e l’inizio delle riprese saranno comunicati tramite una conferenza stampa ad hoc che permetterà agli operatori dell’informazione di conoscere regista, protagonista e attori.

SCHEDA DEGLI ATTORI

Robert Woods, protagonista (Zi Nicola). Noto attore americano autore e interprete di circa 42 fila western degli anni 70: I mercenari muoiono all’alba; Quel maledetto giorno di fuoco; Il corsaro; Due Once di fuoco.

Chiara Conti (Concetta). Ha partecipato a numerose serie per la televisione: Distretto di Polizia 8 e 11; Ris Roma 3 delitti imperfetti; e a tanti film: Faccia di Picasso (Massimo Ceccherini 2000); L’ora di religione (Marco Bellocchio 2002), H2 odio (Alex Infascelli 2006), Niente è come sembra (Franco Battiato 2007).

Marco Silani (?) attore e regista calabrese, con numerose esperienze nel cinema e nel teatro. Ha lavorato in: Fate e transistor, regia di Giovanni Sole; Il Maestro perfetto di Giovanni Sole; La voce di Augusto Zucchi.

Paolo Mauro (Pasquale) Attore e regista cosentino ha lavorato in teatro con Lindo Nudo, Max Mazzotta e Paco Mauriello solo per citarne alcuni. Era nel cast di “Fiabeschi torna a casa” di Max Mazzotta, e dell’”Attesa” di Davide Imbrogno, regia di Marco Caputo; ha partecipato a numerosi videoclip fra cui  “Di rabbia e d’amore” della Zona Briganti regia di Marco Caputo e “Passerà” di Eugenio Finardi regia di Giacomo Triglia.

Cinzia Carrea (Vedova Daris) interprete che ha partecipato ai seguenti film:  Il decisionista (Mauro Cappelloni 1997); Coppia omicida (Claudio Fragasso 1998) accanto a Laura Morante e Raul Bova; Uomo Gallo Dario D’ambrosio (2010).

Pino Torcasio (Angelo) noto attore calabrese presente in numerose fiction televisive: Romanzo Criminale, Montalbano, I Cesaroni, Il Commissario Rex, Aquadra antimafia Palermo 2. Torcasio ha partecipato anche a numerosi film fra cui: La moglie del sarto; Quando si muore si muore; Una carezza di vento;

Gennaro Duccilli (Lo strozzino): attore, regista, autore e docente, cresciuto artisticamente nella “scuola” di Paolo Stoppa.

IL REGISTA

Renato Pagliuso è un regista e sceneggiatore indipendente. Scrive, dirige e auto produce i suoi lavori. A soli 13 anni si ritrova a gestire con il papà e il fratello una sala cinematografica in provincia. Dopo una fase di esperienze da consulente cinematografico e organizzatore di cineforum e mostre, decide di dedicarsi alla regia e alla scrittura cinematografica studiando i concetti di Sergej M. Ejzenstejn – Syd Field – Ugo Pirro ecc.  Successivamente frequenta stage e master. Nel 2004 frequenta a Roma lo stage per attori e registi tenuto da Daniele Luchetti. Vincitore di vari Festival tra cui: Mendicino Film Festival, Ciak di Calabria, Trofeo al Quargnento Film Festival ( Alessandria) e per ultimo la Maschera D’argento nel 2011, per la miglior Regia. Nei suoi lavori è ricorrente l’arte poetica, la sottigliezza, l’imprevedibilità.

Fra i tanti film ha diretto: Il più antico spettacolo del mondo – docufilm (2013); Liquirizia le tue radici – medio metraggio (2011); Bande si..ma musicali – docufiction (2009); Il nodo (2005), L’attesa (2004).

loading...

pubblicità