Polizia sequestra beni a imprenditore. Secondo l’accusa ha creato impero con appoggio cosca Piromalli · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Polizia sequestra beni a imprenditore. Secondo l’accusa ha creato impero con appoggio cosca Piromalli

Print Friendly, PDF & Email

REGGIO CALABRIA – Personale della Polizia di Stato ha sequestrato beni per un milione e mezzo di euro all’imprenditore Nicola Comerci, di 70 anni, attivo nella piana di Gioia Tauro, con rilevanti interessi economici nelle Province di Vibo Valentia, Roma, Bologna, Brindisi ed in tutto il Nord Italia.

Dalle indagini sarebbe emerso che l’imprenditore, dagli anni’70 in poi, avrebbe costruito un impero economico, soprattutto nel campo delle strutture ricettive, della ristorazione e dei villaggi turistici, grazie all’appoggio fornitogli dalla potente cosca Piromalli ed ai legami tra questa e quella dei Mancuso di Vibo Valentia. Il provvedimento è stato emesso, al termine di un’indagine di natura patrimoniale svolta dal personale della divisione Polizia anticrimine della Questura di Reggio Calabria e coordinata dalla Dda reggina, dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione. Nell’ottobre scorso all’imprenditore erano già stati sequestrati beni per un valore di 50 milioni di euro.

loading...

pubblicità