Sequestrata discarica, due denunce. Trovati nell’area anche bocconi avvelenati per animali randagi · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Sequestrata discarica, due denunce. Trovati nell’area anche bocconi avvelenati per animali randagi

Print Friendly, PDF & Email

SAN MARCO ARGENTANO (COSENZA) – Avrebbero trasformato un’area di duecento metri quadri posta sotto sequestro in discarica abusiva, lasciando sul terreno anche dei bocconi avvelenati per animali randagi. Due persone S.V., di 55 anni, e S.C. (53) sono state denunciate dai carabinieri a San Marco Argentano con l’accusa di tentata uccisione di animali, gestione illecita di rifiuti, attivazione di discarica abusiva e commistione illecita di rifiuti.

I militari, coadiuvati da un equipaggio delle guardie eco-zoofile, hanno notato la presenza sul terreno di un cumulo di rifiuti che bruciava emanando fumo nero e cattivi odori.

L’area, secondo quanto accertato, era priva di sistema di captazione e raccolta delle acque di prima pioggia, di quelle di piazzale e di eventuali perdite dei liquidi dai rifiuti depositati.

Trovati frigoriferi fuori uso e arrugginiti, parti in materiale gommoso e plastico, scarti di demolizione, cumuli di rifiuti combusti, filtri in metallo e plastica. Sequestrato veleno per animali.

loading...

pubblicità