Ambiente: 689 piante tagliate nel Parco dell’Aspromonte, 6 denunce · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Ambiente: 689 piante tagliate nel Parco dell’Aspromonte, 6 denunce

Print Friendly, PDF & Email

CITTANOVA (REGGIO CALABRIA) – Sei uomini sono stati denunciati dai carabinieri forestali di Oppido Mamertina, in provincia di Reggio Calabria, per avere tagliato senza autorizzazioni 689 piante di alto fusto all’interno del Parco nazionale dell’Aspromonte.

Grazie alla segnalazione di un cittadino, una pattuglia dei carabinieri forestali della stazione di Oppido ha accertato, in localita’ “Piani di Zomaro” nel comune di Cittanova, la presenza di cinque persone intente a tagliare piante di faggio e depezzarle. Alcune ceppaie non erano state contrassegnate col martello forestale ne’ numerate, mentre altre erano contrassegnate col martello forestale di un tecnico privato e numerate con vernice rossa.

Le anomalie hanno indotto i carabinieri forestali a intimare al titolare della ditta “Azienda Agricola WoodWardia di Zomaro”, un 56enne di Canolo presente sul posto, di sospendere i lavori ed esibire la documentazione relativa al taglio del bosco.

E’ stato cosi’ scoperto che mancavano le autorizzazioni al taglio. Dal sopralluogo effettuato, e’ stato accertato l’abbattimento di 689 piante di alto fusto, di cui 646 di faggio, 16 di pino e 27 di abete rosso. Oltre al titolare della ditta, sono stati denunciati l’agronomo forestale (titolare del martello forestale con cui erano state marcate alcune piante gia’ abbattute) e quattro operai.

I reati contestati sono di deturpamento di bellezze naturali e violazione della normativa relativa alle aree protette.

loading...

pubblicità