Tagliano alberi della pineta, tre arresti a Cirò · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Tagliano alberi della pineta, tre arresti a Cirò

CIRÒ MARINA (CROTONE) – Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cirò Marina, hanno tratto in arresto per furto aggravato, danneggiamento, distruzione e deturpamento di beni naturalistici sottoposti a tutela paesaggistica tre soggetti residenti a Cirò Marina.

Era già da qualche tempo che, anche grazie all’aiuto di alcuni diligenti cittadini rivoltisi all’Arma locale, i militari della Compagnia di Cirò Marina avevano intrapreso una serie di servizi di vigilanza volti a scongiurare il deterioramento dei beni naturalisti che caratterizzano il litorale cirotano.

Nello specifico alcune segnalazioni avevano rilevato che sovente alcuni soggetti si recavano nella fiorente pineta di Punta Alice per prelevare, nonostante la sottoposizione a vincolo naturalistico, legname da utilizzare presumibilmente quale legna da ardere. In tale contesto, nel corso di un apposito servizio di monitoraggio, nel pomeriggio di ieri veniva notata un auto parcheggiata a ridosso del margine della pineta. L’equipaggio, avvicinatosi per effettuare accertamenti, coglieva in flagranza di reato tre soggetti intenti nel disboscamento di una piccola area di bosco. Nello specifico mentre il più in forze si occupava di abbattere un albero con una sega gli altri erano intenti a caricare i ciocchi nel retro della loro autovettura. In tutto gli uomini dall’abbattimento di alcuni alberi riuscivano ad accumulare più di quaranta chilogrammi di legna suddivisa in una quarantina di pezzi. I soggetti venivano quindi fermati e condotti presso la locale caserma dove i militari procedevano a sequestrare gli utensili da taglio e la legna tagliata. In seguito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Crotone, i tre uomini venivano dunque tratti in arresto con l’accusa di furto aggravato, danneggiamento, distruzione e deturpamento di beni naturalistici sottoposti a tutela.

Commenta

loading...

pubblicità