Costretto a bere acido, in prognosi riservata uomo di 40 anni nel vibonese · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Costretto a bere acido, in prognosi riservata uomo di 40 anni nel vibonese

SPADOLA (VIBO VALENTIA) – Un commerciante, Giuseppe Zangari, di 40 anni, é stato ricoverato con prognosi riservata nel Reparto antiveleni dell’ospedale di Locri dopo che una persona che i carabinieri stanno cercando d’identificare lo ha costretto, per motivi in corso d’accertamento e sotto la minaccia di una pistola, ad ingerire dell’acido.
L’episodio é accaduto a Spadola, un centro del Vibonese, nei pressi del negozio di prodotti per l’agricoltura di proprietà di Zangari. L’aggressore si é poi allontanato a piedi e viene adesso ricercato dai carabinieri.
Sul posto é intervenuto il personale del 118, avvertito da alcune persone che avevano assistito all’aggressione.

É stato il dirigente della Sala operativa del 118, Antonio Talesa, a chiedere l’intervento dei carabinieri, che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica di quanto é accaduto ed identificare il responsabile.
Sul movente dell’aggressione, al momento, non si esclude alcuna ipotesi.

Commenta

loading...

pubblicità