Rapina bar a Crotone. Identificato grazie a tatuaggi ripresi da videosorveglianza · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Rapina bar a Crotone. Identificato grazie a tatuaggi ripresi da videosorveglianza

Print Friendly, PDF & Email

carabinieri-arresto1[1]CROTONE – I carabinieri hanno arrestato stamattina a Crotone un uomo di 32 anni, Antonio Ferraro, con precedenti, accusato di essere la persona che poco prima, a viso scoperto ed armato di pistola, aveva compiuto una rapina in un bar del centro cittadino, impossessandosi di poco meno di cento euro.
L’allarme che ha fatto scattare l’intervento dei carabinieri é stato dato dal proprietario del bar, una persona di 83 anni, che dopo l’uscita del rapinatore dal locale ha telefonato al 112.

Ad imprimere una svolta alle indagini sono stati i numerosi tatuaggi che il bandito aveva sulle braccia e sulle mani, ripresi dalle telecamere del sistema di videosorveglianza installate nella zona in cui é ubicato il bar. Grazie proprio ai tatuaggi e ad alcune testimonianze, i militari sono giunti all’identificazione di Ferraro, che é stato rintracciato e arrestato nel quartiere “Fondo Gesù”.

Il rapinatore, su diposizione del pm della Procura della Repubblica di Crotone, Alessandro Riello, é stato condotto in carcere.

loading...

pubblicità