Sequestrò e uccise cognato, arrestato. Davide Sestito accusato di omicidio in faida cosche soveratese · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Sequestrò e uccise cognato, arrestato. Davide Sestito accusato di omicidio in faida cosche soveratese

Print Friendly, PDF & Email

CATANZARO – E’ accusato di sequestro di persona e omicidio Davide Sestito, di 38 anni, attualmente detenuto, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere notificatagli dai carabinieri del nucleo investigativo di Catanzaro.

Sestito è accusato di aver prelevato dalla propria abitazione Giuseppe Todaro e di averlo sequestrato e poi ucciso.

Secondo la Dda di Catanzaro, Sestito avrebbe partecipato all’eliminazione del cognato Giuseppe Todaro scomparso a Soverato nella notte tra il 21 e il 22 dicembre 2009. Al delitto avrebbero preso parte Maurizio Tripodi, già condannato in appello a venti anni di reclusione, Michele Lentini, per il quale il pm ha di recente chiesto l’ergastolo nel processo davanti alla Corte d’Assise, e i defunti Vittorio Sia e Agostino Procopio.

L’omicidio Todaro si colloca in un ampio contesto ‘ndranghetistico che ha visto contrapporsi il sodalizio Sia-Tripodi-Procopio, e quello guidato da Vincenzo Gallace.

loading...

pubblicità