Girava per Roma col pass della zia disabile, defunta nel 2008. Condannata per truffa la Chaouqui · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Girava per Roma col pass della zia disabile, defunta nel 2008. Condannata per truffa la Chaouqui

chaouquiCOSENZA – Nuova grana giudiziaria per Francesca Immacolata Chaouqui, la calabrese originaria di San Sosti (Cs), diventata “famosa” per l’indagine “Vatileaks”.

Usava il pass della zia disabile, deceduta nel 2008, per attraversare la Ztl nel centro storico di Roma. La Chaouqui aveva impugnato le 95 contravvenzioni, sul presupposto che avesse diritto a passare nella zona a traffico limitato con il pass della zia ormai defunta da diversi anni.

I reati oggetto del patteggiamento sono stati falso, tentata truffa e truffa aggravata.

 

Commenta

loading...

pubblicità