Mileto (Vv), carabinieri sequestrano arsenale, arrestato giovane di Paravati · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Mileto (Vv), carabinieri sequestrano arsenale, arrestato giovane di Paravati

Print Friendly, PDF & Email

imageMILETO (VIBO VALENTIA) – I Carabinieri del Comando Provinciale di Vibo Valentia con il supporto di unità cinofile e di militari dello Squadrone Cacciatori del Gruppo Operativo “Calabria” hanno dato corso ad una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi.

Nel corso delle operazioni i militari dell’Arma si sono concentrati su un’abitazione e terreni agricoli di proprietà di SCHIMMENTI Domenico di anni 33 già gravato da precedenti penali. I militari, nel corso delle operazioni, hanno rinvenuto presso l’abitazione e terreni agricoli nella disponibilità del giovane:
– NR. 1 PISTOLA MARCA PIETRO BERETTA CAL. 7,65 PRIVA DI MATRICOLA;
– NR. 111 CARTUCCE MARCA 7,62X39 per fucile kalashnikov;
– NR. 25 CARTUCCE CAL. 9X19 LUGER;
– NR. 2 MANUFATTI ESPLOSIVI ARTIGIANALI DEL PESO COMPLESSIVO DI 250 GR.;
– NR. 7 ARTIFIZI PIROTECNICI PER CUI E’ NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE DI P.S. DEL PESO DI 45 GR. CADAUNO;
– NR. 1 KIT COMPLETO DI PULIZIA PER ARMI DI TIPO CORTO;
– NR. 1 BAIONETTA DI LUNGHEZZA COMPLESSIVA DI CM 40;
– NR. 1 BOSSOLO CAL. 7,62;
– NR. 1 BOSSOLO CAL. 32;
– NR. 1 CARTUCCIA CAL.
– NR. 4 OGIVE CAL. 22.

Lo SCHIMMENTI, condotto presso gli uffici della locale Stazione Carabinieri, non ha saputo giustificare il possesso di un simile quantitativo di munizioni e di armi. Nella tarda serata è stato dichiarato in arresto e tradotto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità giudiziaria innanzi alla quale dovrà rispondere delle accuse di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni, ricettazione, detenzione abusiva di materiale esplodente.
Ennesimo sequestro di armi e munizioni da parte dei Carabinieri che hanno sottratto ancora una volta strumenti di morte dalle mani della criminalità.

loading...

pubblicità