Concluso il processo “Why Not” con una condanna e quattro assoluzioni · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Concluso il processo “Why Not” con una condanna e quattro assoluzioni

Print Friendly, PDF & Email

CATANZARO – Si è concluso con quattro assoluzioni e una condanna il processo sull’inchiesta Why Not, sui presunti illeciti nella gestione dei fondi pubblici in Calabria.

Giancarlo Franzè, coordinatore del consorzio Brutium, è stato condannato a due anni e sei mesi, mentre sono stati assolti per non aver commesso il fatto gli ex consiglieri regionali Franco Morelli, Nicola Adamo, Dionisio Gallo ed Ennio Morrone.

loading...

pubblicità