‘Ndrangheta, processo “Aemilia”, il Comune di Reggio Emilia parte civile · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

‘Ndrangheta, processo “Aemilia”, il Comune di Reggio Emilia parte civile

Print Friendly, PDF & Email

giustiziaCome preannunciato dal sindaco Luca Vecchi, la giunta del Comune di Reggio Emilia ha deliberato il mandato di costituzione di parte civile nel processo Aemilia.
Nell’inchiesta si contesta un’associazione a delinquere di stampo mafioso con epicentro proprio a Reggio Emilia. L’udienza preliminare comincerà il 28 ottobre. “E’ un atto dovuto e necessario – ha detto il sindaco Vecchi – verso una comunità ferita dalla vicenda Aemilia, ma pronta a reagire con tutte le sue migliori forze civili e morali, per combattere ed estirpare ogni forma di insediamento mafioso nei nostri territori”.
La costituzione di parte civile è proposta “nei confronti di tutti gli imputati e di tutti i fatti di cui alle imputazioni che appaiano aver arrecato danno all’ente, allo scopo di ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti dal Comune”. Verrà nominato, come difensore e procuratore speciale del Comune, l’avvocato Santo Gnoni, dirigente dell’Avvocatura comunale. (ANSA).

loading...

pubblicità