Coltivava piante di cannabis in mezzo al bosco. 42enne arrestato dai carabinieri · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Coltivava piante di cannabis in mezzo al bosco. 42enne arrestato dai carabinieri

Print Friendly, PDF & Email

cutro_arresto_cannabis_01STECCATO DI CUTRO (KR) – Ieri i Militari della Stazione di Cutro hanno arrestato per coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti: MERCADANTE SALVATORE, 42enne di Cutro, già noto alle forze dell’ordine.

In particolare, i Carabinieri, nel corso di un mirato servizio di contrasto ai reati in materia di sostanze stupefacenti, dopo aver notato i movimenti sospetti del MERCADANTE, hanno organizzato dei sorvoli della zona di Steccato con un Elicottero dell’8° Nucleo Elicotteristi Carabinieri di Vibo Valentia, che ha permesso la ricognizione della zona e la successiva esatta individuazione della piantagione.

In seguito all’individuazione dell’obiettivo, i Militari si sono infiltrati nella zona boschiva, e dopo diversi giorni di appostamento ed osservazione, hanno sorpreso il 42enne mentre era intento a curare la propria piantagione, composta da 23 piante di “marijuana” di altezza media di cm 80, nascoste tra la macchia mediterranea nella zona retrostante il vecchio centro di seconda accoglienza IROKO in località Saline di Steccato di Cutro.

Il metodo utilizzato per irrigare la piantagione è stato particolarmente ingegnoso, infatti il MERCADANTE ha utilizzato un tubo in gomma lungo circa 50 metri collegato a due grandi serbatoi di acqua occultati sotto alcuni alberi a loro volta alimentati e riempiti tramite un allaccio abusivo alla rete idrica di una abitazione disabitata posta nelle vicinanze. Il tutto ha permesso al MERCADANTE di evitare di raggiungere quotidianamente la piantagione limitando pertanto il rischio di essere sorpreso con le mani nel sacco.
Ovviamente il lavoro di osservazione dei Carabinieri ha permesso di ricostruire i suoi movimenti cogliendo il 42enne mentre era intento a procedere al riempimento delle due grandi cisterne che permettevano l’irrigazione della piantagione.

L’arrestato, al termine delle operazioni, è stato condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria in attesa dell’Udienza di convalida che verrà celebrata in data odierna presso il Tribunale di Crotone.

loading...

pubblicità