Triplice omicidio a Cassano allo Ionio: si segue la pista della droga. L’appello del Sindaco Papasso · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Triplice omicidio a Cassano allo Ionio: si segue la pista della droga. L’appello del Sindaco Papasso

Lo spaccio di droga ed un cruento regolamento di conti. I carabinieri che indagano per scoprire la verità sull’atroce triplice delitto di Cassano allo Ionio, dove ieri mattina sono stati trovati tre cadaveri carbonizzati all’interno di un auto, seguono la pista legata alla droga. Il traffico di stupefacenti è legato da anni alle vicende giudiziarie della famiglia Iannicelli, sopratutto a Giuseppe, 52enne ritrovato carbonizzato assieme alla compagna marocchina e al nipote di tre anni. Il suo nome, dagli anni 90′, è sempre presente nelle informative degli investigatori.

 

“Questo tragico accadimento mi lascia sinceramente sgomento. Sono sbigottito ed addolorato, soprattutto per la ferocia con cui è stato consumato un simile crimine. Inorridisco, soprattutto, poiché tra le vittime c’è un bambino di appena tre anni”. Ad affermarlo il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, che in merito al cruento triplice omicidio aggiunge: “La città di Cassano allo Ionio saprà reagire con la forza del civismo e della cultura della legalità, ma chiede allo Stato di non essere lasciata sola; chiede interventi seri e concreti di salvaguardia e di tutela della pace e della tranquillità sociale, che la comunità tutta invoca, al fine di cominciare a sperare nel riscatto e nel progresso”.

Commenta

loading...

pubblicità