Nel cosentino rinvenuti 5,5 tonnellate di fuochi d’artificio; due persone denunciate · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Nel cosentino rinvenuti 5,5 tonnellate di fuochi d’artificio; due persone denunciate

Uno dei più grossi sequestri di fuochi d’artificio nel cosentino quello effettuato nel pomeriggio di ieri dagli uomini della Guardia di Finanza. Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza ha, infatti, nel corso dello svolgimento di un’attività finalizzata alla prevenzione e repressione delle violazioni delle norme sul materiale esplodente, effettuato un sequestro di ben 5 tonnellate e mezzo di fuochi pirotecnici pronti ad essere immessi sul mercato per le imminenti festività natalizie.

 

I finanzieri nell’ambito di un’attenta attività investigativa e a seguito di una mirata perquisizione hanno rinvenuto, presso una ditta di Cerzeto in provincia di Cosenza, fuochi d’artificio delle categorie IV e V in un quantitativo di materiale esplodente di gran lunga superiore al limite consentito dalla licenza di esercizio rilasciata dall’Autorità di Pubblica Sicurezza :un totale di 5 tonnellate e mezzo.

I militari, inoltre, hanno constatato l’inidoneità dei locali alla conservazione del materiale esplodente. Denunciati a piede libero, alla Procura della Repubblica di Cosenza, per detenzione di prodotti in misura superiore al limite consentito dall’autorizzazione di Pubblica Sicurezza, S.M. e S.G. titolari della ditta, padre e figlio.

Commenta

loading...

pubblicità