Prima volta di Monsignor Nunnari al Consiglio permanente Cei: “il cuore della gente è ferito, ma cerchiamo la bellezza di Dio” · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Prima volta di Monsignor Nunnari al Consiglio permanente Cei: “il cuore della gente è ferito, ma cerchiamo la bellezza di Dio”

Print Friendly, PDF & Email

munnari_monsignorTv2000, la tv della Cei, su canale 28 del digitale terrestre ha trasmesso la S. Messa di apertura della terza giornata di lavori dell’organo di rappresentanza dei vescovi italiani proprio questa mattina.
La Cei è un organo composto dai presidenti delle conferenze episcopali regionali oltre all’ufficio di presidenza dell’episcopato italiano, costituito dal presidente Bagnasco, dai tre vicepresidenti e dal segretario generale. In quest’ultimo ufficio, come sappiamo fresco di nomina il Vescovo di Cassano, Nunzio Galantino.

La Cei è l’organo chiamato a discutere proprio in questi giorni, le riforme volute dal Papa, riforme tra cui spicca la proposta da parte del pontefice affinchè la nomina della presidenza venga rimandata ai vescovi e non più al pontefice stesso.
A presiedere la S. Messa dunque l’arcivescovo di Cosenza-Bisignano e presidente della conferenza episcopale calabra Monsignor, Salvatore Nunnari, per il quale è la prima esperienza in questa veste dopo l’incarico ricevuto nell’autunno scorso.

Durante la liturgia della Parola è stata data lettura del brano biblico in cui Dio annuncia a Davide la volontà di far costruire il tempio. E per portare dunque frutti generosi, nella sua omelia Mons. Nunnari ha sottolineato che bisogna confidare in Dio come fece Davide e soprattutto abbandonarsi alla Sua volontà perché Dio se sceglie “una cosa sceglie Lui chi la deve costruire” .

Ognuno è chiamato a fare la propria parte per il futuro della Chiesa e della società; certo i problemi che “feriscono il cuore della gente” sono tanti e tra questi Monsignor Nunnari ha elencato i disastri ambientali, la criminalità organizzata, una politica non sempre attenta ai bisogni della gente e la crisi economica. Un pensiero poi è stato rivolto dal vescovo calabrese ai giovani che sembrano uniformarsi al “pensiero dominante” che dilaga grazie al relativismo imperante dei nostri tempi . Per tutti, fedeli e uomini di Chiesa l’esortazione a confidare nella potenza del Signore e “continuare a respirare la Sua bellezza”.

Luisa Loredana Vercillo

loading...

pubblicità